Skip to main content
roma insolita cosa fare e cosa vedere

10 Cose Insolite da fare e da vedere a Roma

Roma, come tutti sanno, offre tantissime cose da fare a da vedere.
Sono molti però i turisti affezionati alla Città Eterna che ogni volta che tornano hanno voglia di fare, oltre ai più classici tour, cose alternative e originali.
Per questo motivo ho deciso di condividere con voi alcune cose insolite da fare e vedere a Roma, esperienze che ho vissuto personalmente insieme alla mia famiglia nell’ultimo anno.

ROMA: COSE INSOLITE DA FARE E DA VEDERE

⓵ Visitare il Cimitero Acattolico a Testaccio

Roma insolita: il Cimitero Acattolico a Testaccio

Il cimitero acattolico di Roma è un luogo dal grande fascino che ospita protestanti, ebrei, ortodossi, artisti e poeti che hanno perso la vita a Roma. Tra i più noti: John Keats e Percy Bysshe Shelley; il figlio di Goethe; Antonio Gramsci e Andrea Camilleri. Molto bello il piccolo giardino con vista sulla Piramide.
Il cimitero è frequentato dai bellissimi gatti della colonia felina “I gatti della Piramide”.
L’entrata è a offerta libera.

Il cimitero acattolico è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.30, la domenica fino alle 12.30.

Dove: Via Caio Cestio, 6

Leggi anche:
“Roma alternativa: itinerario tra Piramide e Testaccio”

⓶ Fare una passeggiata in bicicletta sul lungotevere

Bambina in bicicletta sul lungotevere
La ciclabile sul lungotevere

La pista ciclabile sul lungotevere è lunga in totale ben 32 chilometri, ma ovviamente non dovete percorrerli tutti.
Noi per goderci Roma dalle sponde del Tevere abbiamo affittato le biciclette all’altezza del Lungotevere delle Armi.
Si tratta di una pista ciclabile adatta a tutta la famiglia, pianeggiante con tratti all’ombra che si alternano a tratti al sole.
Abbiamo preso la direzione San Paolo, oltrepassato Castel Sant’Angelo, l’Isola Tiberina fino ad arrivare all’altezza del vecchio Gasometro, che ci siamo ritrovati sulla sinistra. Arrivati a quel punto abbiamo deciso di tornare indietro, anche perché non essendo molto allenati la stanchezza cominciava a farsi sentire (proseguendo si arriva fino a Tor di Valle).

Puoi leggere il racconto completo della nostra esperienza qui:
“Roma in bicicletta con i bambini: la ciclabile sul Lungotevere

⓷ Godersi Roma dalla terrazza panoramica dell’Altare della Patria

terrazza panoramica altare. della patria
Vista dall’Altare della Patria

Non tutti sanno che è possibile salire fino in cima all’Altare della Patria per vedere una splendida Roma dall’alto.
Nel 2007 sono stati inaugurati due ascensori panoramici in acciaio e cristallo trasparente che portano i visitatori alla Terrazza delle Quadrighe, chiamata così perché ospita la Quadriga dell’Unità, di Carlo Fontana, e la Quadriga della Libertà, di Paolo Bartolini.

Per arrivare agli ascensori panoramici dovrete accedere all’Altare della Patria (ci sono diversi ingressi: da Piazza Venezia, da Via di San Pietro in Carcere e da Via del Teatro di Marcello) e salire a piedi fino alla Terrazza Mediana, dove troverete un bel bar ideale per un aperitivo.

A questo punto potete decidere se accontentarvi della vista da questa terrazza o se salire ancora più su, a 80 metri dall’altezza. Ovvio che il mio consiglio è di salire fino in cima almeno una volta nella vita.

Potrete ammirare il Colosseo dall’alto, Piazza Venezia, via del Corso, il Ghetto ebraico, il fiume Tevere, il palazzo del Quirinale e addirittura il Gazometro di Ostiense.

Se vuoi avere qualche info in più sulla modalità di accesso alla terrazza panoramica dell’Altare della Patria ti consiglio di leggere la nostra esperienza qui:
“Roma dall’alto: sulla Terrazza dell’Altare della Patria (Vittoriano)”

⓸ Visitare uno dei tanti musei di Villa Torlonia

Casino dei principi a villa torlonia
Il Casino dei Principi a Villa Torlonia

Chi mi segue su Instagram sa che spesso vado a Villa Torlonia, piccolo parco romano che adoro.
Villa Torlonia ospita diversi musei, uno storico teatro ristrutturato, la Serra Moresca, aperta al pubblico dall’8 Dicembre 2021 dopo una lunga restaurazione, e una casina che sembra un castello delle fiabe, la casina delle Civette.

Villa Torlonia è stata per un periodo dimora di Mussolini, che qui aveva anche un bunker segreto che è possibile visitare con una guida turistica.

Per maggori info sui Musei di Villa Torlonia potete consultare questa pagina: www.museivillatorlonia.it/it/informazioni_pratiche/orari_e_indirizzi

⓹ Visitare l’Orto Botanico a Trastevere

L'orto botanico di roma
L’Orto botanico di Roma

Non tutti sanno che a Roma, nel cuore di Trastevere, c’è un bellissimo Orto Botanico, ideale per un’immersione nella natura a due passi dal caos cittadino.
L’Orto botanico di Roma è uno dei musei del Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università di Roma “La Sapienza” e nasce nell’antico parco di Villa Corsini, un tempo residenza di Cristina di Svezia.

All’Orto botanico troverete una foresta di bambù, un giardino giapponese, una gran varietà di piante grasse nella Serra Corsini, una casa delle farfalle e ora anche dinosauri a grandezza naturale!

A questo link trovi la nostra esperienza all’Orto Botanico di Roma con tutte le info utili:
“L’Orto Botanico di Roma, natura nel cuore di Trastevere”

⓺ Partecipare ad una visita guidata sui Set di Cinecittà

Visita ai Set di Cinecittà
Visita ai Set di Cinecittà

Tra le cose insolite da fare e vedere a Roma non può mancare una visita guidata ai set di Cinecittà.

Ci siamo tornati di recente per il Festival dei Videogiochi, ma la vera visita guidata l’abbiamo fatta un paio di anni fa.
Al momento sono tre i set permanenti di Cinecittà accessibili al pubblico.
La domenica per i bambini ci sono sempre in programma laboratori a tema cinema molto carini.

Visitare i set di Cinecittà è un’esperienza davvero insolita che consiglio di fare a chi visita Roma.

Qui trovi la nostra esperienza con i bambini tra i set di Cinecittà con tutte le info utili:
Roma insolita: Visita ai set di Cinecittà con i bambini

⓻ Fare un giretto in barca a Villa Borghese

Giro in barca a Villa Borghese
Giro in barca a Villa Borghese

Villa Borghese la conoscono tutti! E’ il parco più famoso di tutta Roma, frequentato dai romani e da turisti di ogni parte del mondo.
Essendo un parco molto grande, non tutti sanno che c’è anche un bellissimo laghetto dove si può fare un giro di venti minuti su una piccola barca a remi, tra oche, anatre e lo storico Tempio di Esculapio.

Leggi anche:
“Villa Borghese con i bambini: le 10 (migliori) cose da fare”

Un tour insolito a Roma che puoi prenotare subito

⓼ Mangiare al Ghetto ebraico

Bretzel al Ghetto ebraico
Bretzel al Ghetto ebraico

Lo storico ghetto ebraico di Roma merita assolutamente una passeggiata, tra storiche piazzette e il susseguirsi di vicoli e vicoletti, protagonisti purtroppo di episodi bui della nostra storia.

Il ghetto ebraico è famoso anche per la sua offerta culinaria.
📌 Occhio però che la maggior parte dei locali e ristoranti del ghetto di Roma osserva gli orari dello Shabbat.
Il venerdì sera per esempio molti sono chiusi così come il sabato a pranzo. Stesso discorso vale per le varie festività ebraiche che ci sono nel corso dell’anno.

Al Ghetto di Roma per uno spuntino veloce vi consiglio due posti:

– lo storico forno Boccione, per una fetta di torta ricotta e visciole e per la famosa pizza di Beridde, un dolce rustico della tradizione ebraico romana con ripieno di canditi e frutta secca. Una bontà unica!
Il posto è minuscolo e molto spartano e spesso (la domenica soprattutto) c’è una lunga fila.
Non ci sono posti a sedere.

Il Forno Boccione non ha insegna, si trova in via Portico d’Ottavia 1 (altezza Via delle Cinque Scole) ed è chiuso il sabato pomeriggio;

la Dolceroma: forno/pasticceria austriaca, con specialità di pane austriaco e tedesco.
Per una merenda veloce prendete uno dei suoi magnifici bretzel o una fetta di Sacher, la più buona di Roma.

Per un pranzo e una cena a base di piatti Kosher e per assaggiare un buon carciofo alla giudia vi consiglio due ristoranti:

– Baghetto
– Bellacarne

⓽ Andare ai Nuovi Giardini di Piazza Vittorio e mangiare cinese Da Sonia (Hang Zhou)

i giardini di piazza vittorio
I Giardini di Piazza Vittorio

I giardini di Piazza Vittorio, un tempo simbolo di degrado e abbandono, nel 2020 sono stati rimessi a nuovo e sono bellissimi. L’area giochi è molto curata e non si trovano le solite due altalene come nella maggior parte dei parchi di Roma.

Se volete fare qualcosa di insolito a Roma la zona di Piazza Vittorio è altamente consigliata.
Potete fare un salto al Mercato dell’Esquilino (aperto fino alle 15 dal lunedi al venerdi; fino alle 17 il sabato e chiuso la domenica), uno dei mercati più colorati e suggestivi di Roma, oppure mangiare cucina cinese da Sonia (il nome ufficiale del ristorante è Hang Zhou ma Sonia la conoscono tutti).

Se preferite una cucina differente leggete il post che ho scritto in cui consiglio anche ristoranti indiani e tipici romani sempre in zona:
I nuovi giardini di Piazza Vittorio a Roma

⓵𝟢 Mangiare al Mercato Centrale

Il Mercato Centrale è un luogo davvero particolare in cui mangiare a Roma.
Al Mercato Centrale potete trovare tutto ciò che desiderate in un unico posto, una cucina espressa realizzata dai migliori “artigiani del gusto”: ramen e gyōza di Akira Yoshida; il pane e la pizza di Bonci; il trapizzino di Callegari; specialità siciliane; pesce; sushi; panini con ottimi affettati; hamburger; cucina vegana e vegetariana ed altro ancora!
📌 Novità: al primo piano del Mercato Centrale trovate la Locanda di Stazione della Famiglia Alferini.

Il Mercato Centrale è un posto unico, da provare assolutamente, soprattutto se siete nei dintorni della Stazione Termini e non sapete dove mangiare.

Il Mercato Centrale si trova in via Giolitti 36.
E’ aperto tutti i giorni, dalle 8.00 a mezzanotte.

Vuoi ricevere per email i miei consigli di viaggio?  
ISCRIVITI, E’ GRATIS!
Non intaserò la tua casella e-mail, ti scriverò solo una volta al mese

Accetto l’informativa sulla Privacy flaggando il checkbox a sinistra.* (Leggi informativa)

❤️ Ti piace il Blog? Seguimi anche sui social
Facebook
Instagram
Pinterest

Disclaimer: in questo post sono presenti link a Get Your Guide perché partecipo al loro programma di affiliazione che mi consente di percepire una commissione pubblicitaria sui tour che prenotate. Voi non avrete nessun costo aggiuntivo ma supporterete il lavoro che svolgo ogni giorno su questo blog

🔴 Aspetta! Leggi anche:


Valentina Besana

Blogger professionista, fondatrice e autrice di BeRoad.it. Amo il turismo di prossimità, andare in giro per Roma e il Lazio e condividere nuove scoperte con voi. Appena posso, parto anche per mete un po' più lontane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Contact Us