Volo cancellato: sai come ottenere il rimborso? Scoprilo qui

Volo cancellato
Volo cancellato: come ottenere il rimborso

 
Che bello partire, viaggiare e prendere aerei… adoro la sensazione di libertà e adrenalina che mi regala il momento del decollo, io che ho paura di guidare la macchina non ho nessun tipo di ansia a bordo di un aereo, anzi mi rilasso tantissimo.
 
Di ansia pre-partenza però ci soffro, ricordate questo post? Temo sempre di perdere l’aereo o addirittura che il volo venga cancellato. Sono una di quelle persone che preferisce arrivare all’aeroporto con grande anticipo, a volte prima delle canoniche due ore rispetto all’orario del volo, perché “metti che lungo la strada per l’aeroporto ci sia un ingorgo o un incidente”? Sarebbe un incubo perdere l’aereo per questo motivo, non ha molto senso secondo me rimanere a casa ad attendere l’orario giusto per recarsi all’aeroporto quando si può partire prima ed eventualmente aspettare un po’ di più al gate.
 
Una volta abbiamo rischiato di non partire per Fuerteventura perché la carta d’identità del mio compagno era mezza distrutta. Alla fine, grazie alla presenza dei miei figli che hanno fatto gli occhioni dolci ci hanno graziato, ma il pensiero che la nostra agognata vacanza fosse rovinata ci ha creato un forte disagio seppur la situazione si sia risolta in una ventina di (lunghissimi) minuti.
 
Fortunatamente, nonostante abbia preso parecchi voli nella mia vita, a parte una coincidenza persa per un volo partito in ritardo da Roma, non ho storie terribili da raccontarvi, non ho mai provato il brivido di vivere attese infinite all’aeroporto o addirittura di subire il terribile inconveniente di un volo cancellato.
 
Volo cancellato
Volo cancellato: come ottenere il rimborso

 
Non oso immaginare la frustrazione unita al panico provata di chi si trovi davanti a questa spiacevolissima sorpresa. Avere a che fare con un volo cancellato è una di quelle esperienze che non vorresti mai capitasse a proprio te, soprattutto se si viaggia con dei bambini piccoli. La maggior parte delle persone non sono preparate sui diritti del passeggero aereo e questo non sapere manda ancora più in agitazione.
 

I diritti del passeggero: li conosci? 

 
Molti se la prendono con il personale della compagnia aerea con cui si è prenotato il volo o con chiunque gli capiti a tiro in aeroporto, è comprensibile. La sola idea di compilare moduli e scrivere lettere per essere rimborsati e risarciti fa venire l’orticaria, non è così che ci si immagina una vacanza, le aspettative sono decisamente altre. Ma ricordatevi, le vacanze perfette non esistono (o meglio esistono solo su Instagram!). Viaggiare è esperienza e anche un volo cancellato può insegnare qualcosa, per esempio che esistono delle realtà che aiutano i passeggeri a chiedere un rimborso alla compagnia aerea al posto loro.
Esperti ed avvocati al tuo servizio per evitarti ulteriori arrabbiature e perdite di tempo. Geniale, no?
 
I passeggeri in moltissimi casi hanno il diritto al rimborso del volo ed al risarcimento, come prevede il Regolamento CE 261 del 2004, norme comunitarie che stabiliscono quali siano i diritti se il volo parte (o dovrebbe partire in caso di cancellazione) da un aeroporto dell’Unione Europea, con una qualsiasi compagnia aerea (anche Low Cost), oppure se si arriva (o si dovrebbe arrivare) nell’Unione Europea, con una compagnia aerea di un paese UE o di Islanda, Norvegia o Svizzera.
 
 

Come chiedere il rimborso per la cancellazione di un volo 

 
AirHelp è un’azienda che opera nel settore risarcimenti il cui scopo è proprio aiutare le persone a chiedere un rimborso per il volo cancellato.
 
La prima cosa che invitano a fare gli esperti di AirHelp per avere un rimborso è stabilire se effettivamente esistano le condizioni per richiederlo. Successivamente aiutano il passeggero con le pratiche, gestendo il suo reclamo e occupandosi di carte e burocrazia, l’aspetto più ostico per moltissime persone.
Per capire se hai diritto al rimborso è necessario solamente introdurre qualche dato sul sito e AirHelp farà le dovute verifiche.
  

Le raccomandazioni consigliate da AirHelp per poter chiedere un rimborso in caso di volo cancellato

 
Ci sono alcune cose che gli esperti di AirHelp consigliano di fare nel caso in cui il tuo volo sia stato cancellato. La prima raccomandazione è quella di conservare la carta d’imbarco o qualsiasi altro documento che contenga il codice prenotazione e di domandare al personale di terra il motivo preciso della cancellazione.
Dovrai a questo punto chiedere la possibilità di prendere il volo successivo o di avere il rimborso del biglietto nel caso si voglia rinunciare al viaggio. Nel caso di un volo alternativo segnatevi l’orario di arrivo, in quanto il rimborso verrà calcolato anche in base a quanto tempo dopo giungerete a destinazione rispetto all’orario previsto. AirHelp consiglia sempre di chiedere al personale della compagnia di pagarti cibo e bevande.
Altra raccomandazione: non firmare mai nulla e non accettare offerte che possano annullare i tuoi diritti di passeggero, come voli futuri o altro.
Se il volo successivo che ti hanno proposto è il giorno dopo richiedi una stanza d’albergo (anche il trasferimento da e per l’aeroporto è a loro carico).
Ultimo suggerimento utile: conserva gli scontrini di tutte le spese affrontate a causa del volo cancellato che non avevi preventivato.
La comodità di AirHelp è che, direttamente dall’aeroporto, è possibile verificare in tempo reale se hai diritto a rimborsi e risarcimenti tramite l’app ufficiale (che io ho scaricato per ogni evenienza, facendo le corna ovviamente!).
 

A te hanno mai cancellato un volo? Raccontami la tua esperienza nei commenti

 
 

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2019​ beroad.it | Powered by luisafassino.com