• Home
  • Europa
  • Guida ai verdissimi parchi di Dublino
viaggiare con bambini

Guida ai verdissimi parchi di Dublino

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Di Dublino vi ho parlato parecchio, soprattutto in occasione del mio viaggio in Irlanda con pupo di 10 mesi, ma ancora non vi ho mai elencato i migliori parchi della città per godersi attimi di pace in primavera ed estate.

Phoenix Park e zoo di Dublino


Il Phoenix Park, a circa tre chilometri dal centro di Dublino, è considerato il parco più vasto d’Europa. Più di 700 ettari di pace di cui possono godere dubliners e turisti per rilassarsi durante le prime giornate di sole e per tutta l’estate (in inverno magari è meno piacevole… ma potete comunque andarci!).
All’interno troverete diversi monumenti di interesse storico, come la croce papale, il Wellington Monument, la Deerfield Residence, oggi dimora ufficiale dell’ambasciatore statunitense in Irlanda, il Castello di Ashtown e il Phoenix Monument.
Il parco ospita una colonia di daini e lo zoo della città, che si estende per 28 ettari. Ospita moltissimi animali, tra cui bellissimi uccelli tropicali. Il giardino zoologico di Dublino è aperto al pubblico  tutti i giorni dalle 9.30 fino alle 18.00 (da marzo a settembre, in inverno la chiusura è anticipata).

St. Stephen’s Green

Delizioso parco di Dublino, non lontano dalla centralissima Grafton Street, frequentato da turisti, neomamme con passeggino, giovani innamorati e, all’ora di pranzo, dagli impiegati della zona che invece di rinchiudersi in un fast food preferisco mangiare un panino o un’insalata seduti sotto un albero in fiore.

Iveagh Garden

Un pò in disparte rispetto al St. Stephens’s Green, tranquillo e non facilissimo da trovare, un “giardino segreto” (come amano definirlo i dublinesi). Due belle fontane, una piccola cascata, ampi prati e tante rose, rendono questo parco pubblico un piccolo angolo di paradiso. Il parco si trova dietro la National Concert Hall.

Merrion Square
Il memoriale di Oscar Wilde nel parco di Merrion Square


Garden of Remembrance


Centralissimo (ad un paio di minuti da O’Connell St), frequentato più che altro dagli abitanti della città, dedicato a tutti coloro che morirono in difesa dell’indipendenza dell’Irlanda.

National Botanic Garden


Un bellissimo giardino botanico a circa cinque chilometri dal centro città (calcolate una quindicina di minuti in autobus).
Quasi venti ettari di giardino curati, puliti e tenuti alla perfezione. L’ingresso è gratuito e nei mesi più caldi è aperto fino alle 18.00. I pic nic non sono consentiti ma all’interno troverete una bella caffetteria dove è possibile anche pranzare.


Merrion Square

Fatevi una passeggiata a Merrion Square e Fitzwilliam Lane per scoprire la zona georgiana di Dublino, con i tipici palazzi dell’epoca e le coloratissime porte irlandesi che si vedono in molte cartoline. Nella stessa piazza troverete un piacevole e verdissimo parco che ospita al suo interno il memoriale di Oscar Wilde (a Merrion Square West potete visitare invece la casa in cui è nato e vissuto).

Dove dormire a Dublino

Come vi ho già detto tempo fa, a Dublino l’alloggio ideale è un appartamento, soprattutto se viaggiate con bambini piccoli, ma anche se volete risparmiare qualcosa senza ritrovarvi in una bettola ma bensì in un’accogliente casa dotata di ogni comfort. Tra i tanti siti specializzati in appartamenti per turisti vi consiglio la il sito web GowithOh.

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram

Salva
Salva

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

dove dormire, dublino, parchi

Commenti (0)

  • Ho scoperto Iveagh Garden molto tardi ma devo dire che è uno dei parchi che apprezzo di più. In mezzo alla città ma abbastanza appartato da non farsi vedere, come se fosse un po’ timido, ci sto andando spesso nelle ultime settimane (finché il tempo regge…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2020​ beroad.it | Powered by luisafassino.com