Skip to main content
Condividi questo articolo con i tuoi amici:
| Valentina Besana | ,

Giardino di Ninfa: apertura, prezzi e tutto ciò che devi sapere

Giardino di Ninfa apertura 2024: qui trovate il calendario con gli orari e le date

Giardino di Ninfa: il video che abbiamo girato (con mascherina perché era il 2020)

Giardino di Ninfa: la nostra esperienza

Come sapere amiamo le gite fuori porta da Roma!
Tempo fa bbiamo visitato il Giardino di Ninfa, ad un’ora e un quarto circa da Roma, a Cisterna di Latina.
Un posto unico al mondo realizzato nei primi del Novecento da Gelasio Caetani.
Otto ettari caratterizzati dalla presenza di 1300 diversità di piante, 100 specie di uccelli e ruderi medievali.

Ero già stata in passato al Giardino di Ninfa, ma ero così piccola che non ricordo nulla di quella giornata. La settimana scorsa ho deciso che era giunto il momento di visitarlo di nuovo.

Giardino di Ninfa con i bambini
Giardino di Ninfa con i bambini

Giardino di Ninfa: acquistare i biglietti online

Per accedere al parco è necessario acquistare i biglietti online sul sito ufficiale del Giardino di Ninfa e scegliere tra gli orari d’ingresso disponibili. Quando siamo stati noi il tempo era incerto (per un pelo non ci siamo presi l’acqua!) tuttavia ho avuto difficoltà a trovare dei biglietti per un orario comodo.

Nella email di conferma ho ricevuto il link per scaricare una mini guida da consultare sullo smartphone durante la visita, ma all’ingresso ci hanno comunque fornito la guida cartacea con la mappa del giardino.
I biglietti che vi arriveranno via mail potete stamparli o mostrarli tramite smartphone alla biglietteria.

Il nostro orario di ingresso era previsto per le 13.30. Siamo arrivati al parcheggio con largo anticipo, circa 45 minuti prima. Per puro scrupolo abbiamo chiesto se avessimo potuto accedere ugualmente e non ci hanno fatto problemi.
Temo però che a causa di questa elasticità negli orari d’ingresso all’interno del giardino si creino assembramenti. Sarebbe più scrupoloso far accedere meno persone alla volta, anche per evitare che i custodi riprendano i visitatori continuamente se si fermano davanti ai ruderi medievali o alle piante più belle.

Ammetto comunque che il nostro giro al Giardino di Ninfa è stato molto piacevole e la bellezza del luogo è inestimabile. Senz’altro è uno dei giardini più belli al mondo.

Il biglietto d’ingresso costa 15,75 euro per gli adulti, i bambini fino ai 12 anni non pagano. I bambini non vanno indicati al momento della prenotazione, quindi se ad esempio a visitare il giardino saranno due adulti e due bambini i biglietti online li dovrete fare solo per due persone.
I biglietti non sono rimborsabili neanche in caso di pioggia.

Giardino di Ninfa con i bambini
Giardino di Ninfa con i bambini

Giardino di Ninfa con bambini piccoli

Il Giardino di Ninfa è, a mio parere, adatto ai bambini di ogni età. I genitori dei piccolissimi potranno tranquillamente usare il passeggino. Il problema forse si presenta con le visite guidate in quanto è difficile per un bambino seguire spiegazioni dettagliate su piante e fiori (come mi ha confermato Giulia di NoTellyToday, che ha visitato il Giardino l’anno scorso con i suoi tre figli).

Giardino di Ninfa con i bambini
Giardino di Ninfa con i bambini

Giardino di Ninfa: dove mangiare

Noi ci siamo organizzati con un pranzo al sacco che abbiamo mangiato su una panchina prima dell’ingresso. Vi segnalo che è presente un bar dove preparano panini e un punto ristoro (ma sinceramente non so come si mangi).

Giardino di Ninfa: cosa visitare nelle vicinanze: Sermoneta e Parco Pantanello

Per visitare il Giardino di Ninfa impiegherete due ore al massimo.
Potete quindi pensare di dedicare la giornata anche a Sermoneta e al Parco Pantanello.
Sermoneta è un bellissimo borgo famoso per il suo imponente castello risalente al XIII secolo, il Castello Caetani.
Il Parco Pantanello è un’area di 100 ettari adiacente al Giardino di Ninfa in cui è stato ricreato l’ambiente della pianura pontina prima della bonifica integrale. Portatevi un binocolo, l’ambiente è ideale per fare birdwatching!

Giardino di Ninfa dove dormire

Noi non ci siamo fermati per la notte a Ninfa ma abbiamo proseguito verso il Circeo (ad una cinquantina di minuti dal giardino) dove abbiamo passato il ponte del 2 Giugno.

Se avete voglia di passare l’intero weekend fuori potete quindi pensare di dormire nei dintorni del Giardino di Ninfa o andare sul litorale.

Vi propongo qualche soluzione interessante.

Cincinnato Agriturismo 

Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: Cincinnato agriturismo
Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: Cincinnato agriturismo

Questo particolare agriturismo si trova a Cori, a 15 chilometri circa da Ninfa.
La struttura è suggestiva ed accogliente, moderna e rustica allo stesso tempo, immersa tra vigneti e uliveti. Ottimo il ristorante.
Un posto dove sicuramente ci passerei un weekend.

Appartamenti Aurora Medieval House

Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: Sermoneta
Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: Sermoneta

Se preferite alloggiare in paese piuttosto che in un agriturismo vi consiglio questo alloggio nel centro storico di Sermoneta, a quindici minuti circa dal Giardino di Ninfa.
Gli appartamenti Aurora Medieval House sono davvero una chicca. Curati nei minimi particolari, con un arredamento a tratti moderno ma che ben si sposa con l’ambiente medievale circostante. Bellissima la vista sul Castello di Sermoneta e su tutto il centro storico.

Villa Penelope a San Felice Circeo

Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: San Felice Circeo
Dove dormire vicino al Giardino di Ninfa: San Felice Circeo

La terza alternativa che vi propongo prevede di sposarsi sul litorale, più precisamente a San Felice Circeo, che dista dal Giardino di Ninfa una cinquantina di minuti. Non vicinissimo, ma in questo modo potete abbinare la visita a Ninfa con un weekend al mare.

Villa Penelope è un sogno! Terrazza vista mare nella quale è servita la colazione e accesso alla spiaggia privata a 20 metri.

Cerca altri alloggi vicino al Giardino di Ninfa

Booking.com

❤️ Ti piace il Blog? Seguimi anche sui social
Facebook
Instagram
Pinterest

Disclaimer: in questo post sono presenti link a Booking perché partecipo al programma di affiliazione che mi consente di percepire una commissione pubblicitaria sulle prenotazioni che effettuate. Voi non avrete nessun costo aggiuntivo ma supporterete il lavoro che svolgo ogni giorno su questo blog

Vuoi ricevere per email i miei consigli di viaggio?  
ISCRIVITI, E’ GRATIS!
Non intaserò la tua casella e-mail, ti scriverò solo una volta al mese

Accetto l’informativa sulla Privacy flaggando il checkbox a sinistra.* (Leggi informativa)

🔴 Aspetta! Leggi anche:

[simple-author-box]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Ciao! Sono Valentina

Valentina Besana

Ciao!
Sono Valentina Besana, blogger professionista, fondatrice e autrice di BeRoad.it.
Amo il turismo di prossimità, andare in giro per Roma e il Lazio e condividere nuove scoperte con voi.
Appena posso, parto anche per mete un po’ più lontane

Scopri qualcosa in più su di me

assicurazione di viaggio sconto
il mo shop su amazon

Vuoi ricevere per email i miei consigli di viaggio?  
ISCRIVITI, E’ GRATIS!
Non intaserò la tua casella e-mail, ti scriverò solo una volta al mese

Accetto l’informativa sulla Privacy flaggando il checkbox a sinistra.* (Leggi informativa)

Contact Us