• Home
  • Italia
  • Gita nella splendida natura di Trevi

Gita nella splendida natura di Trevi

a cura di Ciro
Con l’arrivo della bella stagione si ha voglia di immergersi nella natura, tra i vividi colori e gli inebrianti profumi della primavera. È tempo di passeggiate, escursioni, gite fuori porta e scampagnate… e a Trevi, incantevole borgo medievale tra Foligno e Spoleto, i picnic sono davvero speciali.

Trevi
Foto di Ho visto Nina volare

Dal 23 al 25 aprile, fagotto in spalla, si va alla scoperta dei sapori unici di questa terra. Gli itinerari sono tanti e di sicuro interesse: si può fare trekking tra gli ulivi e visitare le chiesette di campagna, come quella della Madonna delle Lacrime, che custodisce un affresco del Perugino. Durante il tragitto, si stende la tovaglia sul prato e si fa uno spuntino a base di tartufo, all’ombra degli ulivi. Altra idea interessante, è esplorare le colline in sella ad un cavallo, per poi fermarsi in una delle tante fattorie didattiche, per scoprire il mondo dell’agricoltura e capire la provenienza dei prodotti, oltre a seguire il ciclo del grano e imparare a fare marmellate e ceste. I più piccoli avvicineranno i simpatici abitanti della fattoria: pecore, galline, agnelli e conigli. Il ricco programma, continua con un tour di raccolta di erbe officinali sulla Collina olivata. I più golosi troveranno piacevole una sosta alla Chiusa degli Ulivi, dove il menu prevede degustazioni a base di carne alla brace, verdure, formaggi, bruschette all’olio extravergine d’oliva e vino. Protagonisti di questi tre giorni, anche il teatro e l’arte, con un vasto programma di spettacoli e mostre, per una piacevole pausa culturale. Gli appassionati possono visitare il Complesso di San Francesco, che comprende il Museo della civiltà dell’ulivo, la pinacoteca, dove si ammira la Madonna del Pinturicchio e la chiesa duecentesca, che conserva un organo a muro del 1509, tra i più antichi al mondo. Poi la musica, con concerti dal vivo di artisti noti ed emergenti, per le strade della città e nel “Ninfeo” di Villa Fabri, un vero anfiteatro naturale.
Per conoscere meglio Trevi, si può approfittare dell’occasione e partecipare alle visite gratuite, organizzate dalle guide turistiche della Regione.
Dopo aver assistito allo straordinario spettacolo del tramonto di fronte al suggestivo scenario dei Monti Martani, si cena in uno dei tanti ristoranti che propongono piatti a chilometro zero, a base di prodotti locali, acquistati al Mercato del contadino, in piazza Mazzini.

Tanti gli alloggi a Trevi, per uno di quei viaggi rilassanti, tra gli splendidi paesaggi di questa città.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici:

picnic, umbria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2019​ beroad.it