Skip to main content
Condividi questo articolo con i tuoi amici:
| Valentina Besana |

Cosa visitare a Roma in tre giorni: l’itinerario migliore

Oggi ospito sul blog un guest post dell’associazione Storiaviva Viaggi, un gruppo di giovani guide turistiche di Roma che hanno avuto l’opportunità di trasformare la loro passione per l’arte e l’archeologia in lavoro. Le visite guidate che organizzano includono i siti di maggiore interesse come i Musei Vaticani o il Colosseo e itinerari fuori dal turismo di massa.

Vuoi diventare anche te Guest Blogger di Be Road? Scrivimi a mail@beroad.it


Avete deciso di organizzare un viaggio a Roma e non sapete cosa visitare? Avete poco tempo a disposizione e non volete perdere nessuna della bellezze caratteristiche di una delle città più interessanti del mondo?

Se volete visitare Roma in tre giorni e non avete ancora chiare le idee su quale itinerario seguire, ecco una piccola guida per scoprire i luoghi più belli della Capitale sfruttando al meglio il tempo a vostra disposizione.

roma in 3 giorni
Sampietrini in centro a Roma

Tutti sanno che una vacanza a Roma è un’esperienza assolutamente unica e straordinaria, che pare avere in realtà un unico inconveniente (facilmente superabile, fortunatamente): in questa città ci sono troppe cose da visitare ed il tempo non pare mai bastare per riuscire a vedere veramente tutto.

Addirittura si vocifera che la Capitale sia talmente grande e ricca di scorci caratteristici, che neppure i romani stessi riescano a conoscerla nella sua interezza. Figurarsi i turisti.

Nonostante questo, armandosi di pazienza e di forza di volontà, è possibile visitare Roma in tre giorni, intervallando i monumenti più importanti ad alcuni dei luoghi più segreti e nascosti della città.

1° giorno a Roma

Assolutamente immancabili, come tappe del primo giorno a Roma, i luoghi “clou” della città: il Colosseo, il Foro Romano ed il Colle Palatino, nucleo originario del villaggio romuleo.
Da qui, magari dopo una bella pausa pranzo in zona Celio, potete raggiungere la meravigliosa Basilica di San Clemente.
Qui vi renderete conto di come Roma sia realmente una città a strati, in cui i reperti storici si susseguono uno sull’altro, raccontando a turisti ed appassionati una storia lunga secoli.
Dal Medioevo all’età imperiale, la Basilica custodisce addirittura reperti risalenti alla Roma più antica, nascondendo al suo interno il luogo dove veniva praticato il culto del dio Mitra.

roma in 3 giorni
Il Colosseo

2° giorno a Roma

Quando si pensa a Roma, è praticamente impossibile non mettere in programma una visita ai Musei Vaticani ed alla stupenda Basilica di San Pietro.

Se riuscite a ritagliare del tempo, vi consiglio di visitare la Villa Farnesina su via della Lungara, bella ma poco conosciuta: al suo interno avrete l’occasione di ammirare meravigliosi affreschi realizzati da Raffaello e dagli altri pittori della scuola, che non hanno nulla da invidiare ai quadri esposti negli altri musei cittadini.

Da qui, con una breve passeggiata, potete arrivare nel cuore di Trastevere, uno dei quartieri più caratteristici di Roma, e visitare la meravigliosa Chiesa di Santa Maria.
Dato che vi trovate in zona, non esitate a perdervi tra i meravigliosi vicoli in sampietrini, alla scoperta di una faccia popolare di Roma che rimane praticamente intatta da decenni.

3° giorno a Roma

Ecco arrivato il terzo giorno, in cui dovrete concentrare tutte le vostre forze per portare a casa il miglior ricordo possibile della Capitale. Che ne dite di una gita fuori porta alla scoperta di un sito archeologico di una bellezza sconfinata?

Non vi resta altro che prendere il treno ed arrivare ad Ostia Antica in meno di un’ora.

Una volta visitate le meraviglie antiche che il sito custodisce, dalle domus decorate da affreschi ai resti del porto di Traiano, potete tornare indietro per la vostra ultima passeggiata tra le bellezze di Roma. Cogliete l’occasione e scendete alla fermata Spagna della metro, per godervi la meravigliosa vista della scalinata di Trinità de Monti e per raggiungere facilmente la bellissima Fontana di Trevi, dove finalmente avrete l’occasione di esprimere un desiderio lanciando una monetina in una delle più belle fontane di Roma.

Sebbene il tempo a disposizione non sia molto, alla fine di questo itinerario porterete con voi un meraviglioso ricordo della città di Roma, l’unica al mondo in grado di conquistare qualunque turista.

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Ciao! Sono Valentina

Valentina Besana

Mi chiamo Valentina Besana, adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 10 e 13 anni. Da quando siamo una famiglia sono sempre alla ricerca di mete kids friendly che amo condividere su questo blog.

Scopri qualcosa in più su di me

il mo shop su amazon

Vuoi ricevere per email i miei consigli di viaggio?  
ISCRIVITI, E’ GRATIS!
Non intaserò la tua casella e-mail, ti scriverò solo una volta al mese

Accetto l’informativa sulla Privacy flaggando il checkbox a sinistra.* (Leggi informativa)

Contact Us