noleggiare un camper

Viaggiare low cost: 5 modi per risparmiare sull’alloggio

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Oggi voglio parlarvi di cinque modi diversi di viaggiare, sicuramente non ordinari e non adatti a tutti, ma rivolti a chi ha voglia non solo di risparmiare, ma anche di sperimentare. A chi non si tira indietro di fronte a sistemazioni più avventurose rispetto ad un comodo albergo.

Couchsurfing, per chi non ha problemi di mal di schiena


Sono sicura che avrete già sentito parlare del Couchsurfing, pratica che permette di dormire gratis sul divano di chi ha deciso di offrire la propria ospitalità (se vi va bene non si tratterà di un divano ma di un comodo letto per gli ospiti). Girare il mondo a poco prezzo e con un pizzico di avventura, un modo sicuramente alternativo di viaggiare e una buona opportunità per avvicinarsi alle persone del luogo che si visita. Spesso chi ospita ha voglia di dare consigli e si offre come cicerone, portando il viaggiatore alla scoperta di luoghi insoliti e al di fuori dei circuiti turistici.
Per cominciare a saltare da un divano all’altro è necessario iscriversi al sito couchsurfing.org, una frequentatissima community dove troverete recensioni lasciate da altri surfer.

Goboony: noleggio camper tra privati (soluzione per famiglie)

Il Couchsurfing è senz’altro una soluzione economica e alternativa per chi ama i viaggi low cost, ma poco adatta ad una famiglia con bambini.
Se amate l’avventura, i viaggi on the road e le avventure con i vostri figli, che ne dite di affittare un camper? Costa troppo? Avete ragione, noi lo abbiamo fatto tanto tempo fa e la spesa fu abbastanza elevata. Ma esiste un nuovo modo per risparmiare sul prezzo del noleggio di un camper. Si chiama Goboony ed è un sito che permette ai privati di mettere a disposizione il proprio camper per affitti più o meno brevi (o di noleggiarne uno). Funziona come AirBnB, ma invece di case vacanze si noleggiano camper. Si seleziona il paese di partenza, la data e il numero di posto letti e si sceglie la vettura che più ci ispira. Una buona idea non trovate?

Risparmiare in viaggio: Couchsurfing

HomeExchange: lo scambio casa per un viaggio all’insegna del risparmio

L’idea di scambiare la mia casa di Roma con un loft a Brooklyn o un appartamento di design a Copenhagen mi intriga tantissimo, peccato che il mio compagno non la pensi come me ed è difficilmente convincibile. Quindi per quanto mi riguarda lo scambio casa rimane solo un sogno.
Conosco famiglie che fanno lo scambio casa una volta all’anno con grandi soddisfazioni! Vi immaginate il risparmio sull’alloggio per una famiglia di 4 persone? Anche in questo caso c’è un sito in cui è necessario iscriversi, uno dei più famosi è HomeExchange.it. L’iscrizione prevede una quota annuale da pagare.

Il baratto nei B&B e il B&B Day

Se mi leggete da un po’ avrete fatto caso che ogni anno vi propongo il post sulla Settimana del Baratto, che è questo qui: “La settimana del Baratto: scopri come dormire (gratis) in B&B“. In pratica durante questo evento moltissimi B&B italiani (e non solo) mettono a disposizione il proprio alloggio in cambio di beni e servizi, che possono essere foto, video, una pagina FB, giochi che non si usano più, libri, dischi e altro ancora. La buona notizia è che ci sono B&B che sono disponibili a barattare una stanza un po’ tutto l’anno e li trovate qui: www.barattobb.it.
Un’altra iniziativa è il B&B Day, che permette di soggiornare gratis per una notte prenotandole almeno due. Trovate il mio post con un po’ di info qui: “Il 7 Marzo nei B&B italiani si dorme gratis”.

Conversazioni nella tua lingua in cambio di un posto letto gratuito

Mettere a disposizione la propria lingua madre per un alloggio è l’idea di TalkTalkBnb (anche di questo servizio vi avevo già parlato qui: “Scopri come soggiornare (davvero) gratis all’estero”).
L’idea è abbastanza semplice: hai carenze nella lingua inglese e hai bisogno di fare conversazione? Vuoi imparare le basi del cinese? Vuoi chiacchierare in francese? Ospita gratuitamente un viaggiatore madrelingua a casa tua! Farai nuove amicizie e imparerai a conversare nella lingua che ti interessa.
Chi viaggia invece non dovrà far altro che essere socievole e disponibile per chiacchiere e conversazioni, così da poter dormire a prezzo zero.

Conoscete altri modi di viaggiare in modo alternativo per risparmiare sul prezzo degli alloggi? Lasciate un commento 🙂

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram


Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
Partita Iva: 15583041007
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2020​ beroad.it | Powered by luisafassino.com