Trastevere, la meta più cool della movida romana

inviato da Stefano
Trastevere è un rione romano (è una volgarizzazione del latino regio – regione – ed è utilizzato sin dal medioevo per indicare le zone del centro storico di Roma), il XIII per l’esattezza. Il nome deriva dal latino trans Tiberim (al di là del Tevere), poiché il nucleo urbano ebbe origine e si sviluppò sull’altra sponda del fiume. La zona di Trastevere venne qualificata dall’imperatore Augusto che, per includere l’area nella città vera e propria, fece estendere la cinta muraria.

Foto di RaSeLaSeD – Il Pinguino
Da lì, la zona attirò gli investimenti delle persone più abbienti: molte personalità dell’epoca decisero di costruire la propria villa in Trastevere e forte, tra i vicoli stretti che caratterizzano il rione, era il contrasto tra le abitazioni dei signori e le casupole delle persone più povere. Il parziale isolamento che l’area viveva rispetto al cuore cittadino fece sì che Trastevere e i suoi abitanti – chiamati – trasteverini – divenissero quasi una città e una popolazione a sé stanti.
Oggi, Trastevere rappresenta una delle aree più caratteristiche della capitale, un’area che vive di due anime diverse, una diurna, l’altra notturna. Durante il giorno, le peculiarità del rione sono i banchi dei mercato e le innumerevoli botteghe disseminate tra i vari vicoli. Di notte, invece, Trastevere è una delle zone in cui si esprime maggiormente la movida della capitale. Sono moltissimi, infatti, i ristoranti e i locali che attirano persone, sia italiane che straniere, nel rione in qualsiasi periodo dell’anno.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici:

roma, trastevere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2019​ beroad.it | Powered by luisafassino.com