In viaggio tra Milano e New York con Jennifer e le sue bambine

Oggi intervistiamo la nostra amica Jennifer Matrone della Baby Boutique Apple Pie, negozio online specializzato in prodotti per bambini importati dagli Stati Uniti.
Jennifer, grande viaggiatrice e mamma di due bambine di 3 anni e 15 mesi, si è trasferita dal New Jersey, a pochi chilometri da New York, a Milano. Noi di Be Road le abbiamo chiesto qualche consiglio sui viaggi con bambini.


Viaggiare con i bambini: i consigli di Jennifer

– Torni spesso negli Stati Uniti con le tue figlie? Che consigli dai a chi viaggia con bambini in aereo per lunghe tratte?
Vado a NY due volte all’anno e il viaggio d’andata dura quasi 9 ore di volo! Normalmente quando viaggio con le mie bimbe compro alcuni giochi nuovi, cose che costano pochi soldi così se si perdono i pezzi non è una tragedia. Quando incomiciano ad essere un pò irrequite tiro fuori un gioco così si distraggono con la novità. Un altro consiglio, se è possibile, è scegliere i voli che viaggiano di notte così il bimbo dorme per gran parte del tempo.
– Quali sono i tre oggetti di cui non puoi fare a meno quando viaggi con i tuoi bambini?
Con una bimba piccola è impossibile sceglierne solo 3! A parte la solita borsa piena di pannolini, ciucci, salviette, biberon, bavaglini, tazza con beccuccio… direi:
– 2 cambi di vestiti a testa – non si sa mai!
– libri
– merendine
– Consideri Milano una città baby-friendly? Esistono musei dedicati, parchi attrezzati e fasciatoi nei bagni pubblici?
Potrebbe diventare ancora più baby-friendly – non è per niente facile prendere i mezzi con un passeggino e ci sono pochissimi ristoranti che hanno un fasciatoio o mettono a disposizione un seggiolone.
Ci sono diversi musei che organizzano attività didattiche per bambini che però sono più mirati ai “grandicelli”. Per i piccini c’è l’Acquario Civico e il Triennale è abbastanza baby-friendly (cioè tollerano i bimbi che corrorono come i pazzi nell’ingresso). Inoltre dietro il PAC (Padiglione di arte conteporanea) ci sono i giardini dedicati ai bambini, è vietato l’ingresso agli adulti senza essere accompagnato da un bambino! Si può trovare un elenco completo dei musei per bambini qui: www.milanoperibambini.it/in-citta/musei.
Non credo che ci siano i fasciatoi in nessuno di questi posti. Io personalmente ho preso l’abitudine a fare il cambio un po’ alla “selvaggia” sulle panchine o sul passeggino con un fasciatoio portatile. Secondo me si deve avere un pò di grinta per andare in giro con i bimbi piccoli!
– Che itinerari consigli a chi visita Milano con i bambini?
Dal Duomo si può percorrere tutta via Dante che è pedonale fino al Castello Sforzesco. Dentro il Castello c’è Sforzinda, uno spazio di incontro e gioco per i bambini  Si può proseguire dentro Parco Sempione, magari con una sosta all’Acquario o all’area giochi, fino a Corso Sempione per un pranzo o per un aperitivo. L’inizio di Corso Sempione, vicino l’Arco della Pace, è pedonale e ci sono un paio di locali che hanno tavoli e sedie per bambini e offrono anche carta e pennarelli per fare i disegni.
– Il negozio di giocattoli più bello di Milano?
Imaginarium in via Orefici
Parliamo di New York, che è un’altra città che conosci molto bene: consigli la Grande Mela come meta per un viaggio con bambini piccoli?
Dipende dai genitori, da quanto sono avventurosi e in forma! Come in ogni città se non hai voglia di camminare tanto e portare un passeggino su e giù per le scale per prendere la metro, direi che non è il posto ideale. Un lato positivo è che ci sono molti più ristoranti family-friendly e più fasciatoi nei bagni pubblici rispetto all’Italia.
– La cosa più bella/divertente da fare a New York con un bambino piccolo?
Sicuramente lo zoo! C’è il Central Park Zoo e il Bronx Zoo. Ci sono anche diversi musei per i bambini, come il Children’s Museum of Manhattan e nel West Village c’è il Children’s Museum of the Arts.

Jennifer e le sue bambine

– Il negozio di giocatoli più bello di New York?
FAO Schwartz solo perchè ricorda la scena famosa di Tom Hanks nel film Big! C’é anche un grosso negozio di Toys R’ Us a Times Square. Per le bimbe (4/5-8 anni) invece un posto fantastico è l’American Girl che è completo di ristorante e parruchiere – sia per la bimba che la sua bambola!
Due domande sulle tue prossime vacanze:
– Estate in Italia o negli Stati Uniti?
La prossima vacanza veramente andiamo con le bimbe in Egitto! Ho appena prenotato una settimana a Dahab, località ad un’ora è mezza al nord di Sharm-el-Sheik.  🙂 Quest’estate invece andiamo negli Stati Uniti – lì c’è mia mamma che mi aiuta e tanti cuginetti per giocare.
– Qual è la località di mare italiana che preferisci per le vacanze in famiglia? E quella statunitense?
A me piace tantissimo la Liguria, che è bellissima, e anche la Versilia in Toscana.
Negli USA invece andiamo al mare nel New Jersey – l’ormai famosa Jersey Shore. Lì però c’è l’oceano, quindi l’acqua è molto più fredda e le onde sono più forti. Inoltre non esistono strutture balneari come in Italia, quindi si devono portare da casa sdraiette e ombrellone!

Ti piace il blog? Lo trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici:

consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2019​ beroad.it | Powered by luisafassino.com