Dalla Norvegia a Milano in taxi

Le conseguenze della chiusura degli spazi aerei a causa dell’eruzione del vulcano islandese Fimmvorduhals sono molteplici: auto a noleggio e treni sono stati presi d’assalto e su facebook ci si organizza per trovare passaggi in macchina.
Tra le diverse notizie lette in questi giorni una mi ha colpito più delle altre: un gruppo di dieci italiani è partito da Tromsø (Norvegia) in taxi per raggiungere Milano. Poco meno di 4000 chilometri per una spesa totale che si aggira tra i 7000 e i 14000 euro.

Il gruppo di milanesi era in vacanza a Lyngen e non trovando altre soluzioni per tornare a casa ha deciso di affidarsi a due autisti che con il loro pulmino li porterà a casa.
Storia simile (ma molti chilometri in meno) è quella di un uomo d’affari francese che da Milano si è fatto portare in taxi fino a Lione per 650 euro e dell”ex Monty Python John Cleese, costretto a pagare 3000 sterline (oltre 3.700 euro) per una corsa in taxi da Oslo fino a Bruxelles.

Qual è la tua storia legata allo stop dei voli?
Raccontala a mail@beroad.it oppure lascia un commento!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici:

eruzione, Fimmvorduhals, milano, norvegia, taxi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui social

DATI FISCALI

Valentina Besana
C.F. BSNVNT79A56D810N
Cookies Policy
Privacy Policy


© Copyright 2019​ beroad.it