Capodanno ai Caraibi: le offerte e i consigli di Guido di Italcaribe Club

scritto da il 27 settembre 2011


Vi ricordate di Guido di Italcaribe Club? Lo intervistai tempo fa per farci raccontare la sua esperienza di vita e lavoro ai Caraibi. Oggi voglio fargli qualche domanda sul Capodanno ai Caraibi, in particolare a Isla Margarita, isoletta nel Nord del Venezuela nella quale vive.

- Passare il Capodanno ai Caraibi è il sogno di molti, ma come sono le temperature in quel periodo?
La temperatura è uguale a quella di tutto l’anno con il termometro che oscilla tra i 28° ed i 30°. Passare il Capodanno ai Caraibi è passare un Capodanno con una coppa in mano per brindare con i corpi immersi in una tiepida acqua di mare. Il fuso orario è 6 ore in meno rispetto all’Italia, tutto questo fa sì che al momento magico del brindisi (italiano) si associa spesso un tramonto come solo un’isola caraibica sa regalare. Ti allego la foto di un tramonto per il resto usa la tua fantasia!

- Cosa si fa la notte di Capodanno a Isla Margarita?
Si cena nei ristoranti con un menù tradizionale a base di pesce freschissimo e aggiunta di piatti tipici come per esempio la hallaca (una tasca di  farina di mais ripiena di carne, formaggio, verdure, avvolta in una foglia di platano e cucinata al fuoco vivo), pan de jamon (rotolo di pane e prosciutto cotto con uva passa e olive cotto in forno), torta negra (una torta di frutta secca macerata con il vino), la ensalada de gallina (patate, carote e gallina bollita).
Al momento della mezzanotte ogni ristorante allieta i suoi ospiti con la magia della musica latina dal vivo. Una tradizione del conto alla rovescia è quello che comincia con il rintocco della campana al -12, ad ogni secondo si mangia un chicco d’uva e si esprime un desiderio. A mezzanotte comincia la rumba che finisce all’alba dopo ore ed ore di musica balli e bevute. Il tempo di vedere l’alba con il sole che sorge dal mare e dopo una ricca colazione… mare e spiaggia senza toccare il letto!

- Quali sono le migliori offerte del tuo tour operator per Capodanno?
Le offerte del mio tour operator per il Capodanno (ma in generale per tutto il periodo delle vacanze natalizie) prevedono una vacanza di 9 giorni 7 notti a Playa El Agua con voli compresi, hotel con trattamento B&B e trasferimenti da e per aereoporto a € 1290 a persona in camera doppia.
Mentre un soggiorno più lungo di 16 giorni e 14 notti ad un prezzo eccezionale di € 1540 a persona.
Oltre a tutto questo i nostri clienti sono tra amici e condividono con noi il periodo delle vacanze.

- Come riesci a proporre pacchetti a prezzi così bassi? Una qualsiasi agenzia italiana chiederebbe più del doppio!
io ho creato la società in Venezuela e lavoro con leggi fiscali e tasse venezuelane, non ho commissioni da dare nè spese pubblicitarie faraoniche da sostenere, non ho uffici di rappresentanza, non delego ma sono sul campo con il mio socio ed i miei collaboratori tutti i giorni. Per finire mi accontento di un guadagno che mi permette di lavorare per vivere e non vivere per lavorare. Tutto qui, nessun segreto nè gioco di prestigio!

- Quante ore di viaggio ci vogliono per raggiungere Isla Margarita dall’Italia?
Le partenze dall’Italia per Caracas vengono effettuati giornalmente da varie compagnie aeree tra le quali l’unica con volo diretto è Alitalia. Le altre fanno uno scalo tecnico in varie città europee (Madrid, Lisbona, Francoforte…). Le ore di viaggio dipendono dalla scelta della compagnia aerea, comunque partendo da Roma o Milano in mattinata si arriva a Isla Margarita all’ora di cena dopo 9/10 ore di viaggio intercontinentale e 40 minuti di trasferimento aereo nazionale.

- Il Venezuela è un paese ad alto tasso di criminalità, a Isla Margarita si può stare tranquilli?
Il Venezuela soffre di una pubblicità negativa dovuta alla delinquenza che purtroppo regna a Caracas ma è quasi assente nelle altre parti del Paese e soprattutto all’isla Margarita, sicura più o meno come una qualunque città italiana. La precauzione è una sola evitare ambienti del vizio, i luoghi turistici sono assolutamente sicuri.

- Consiglieresti Isla Margarita a chi viaggia con bambini molto piccoli?
Consiglieri Isla Margarita a chiunque abbia voglia di godersi una vacanza fatta di mare, musica, gente cordiale e meravigliosamente amichevole ed un cibo fantastico a buon mercato. Per quanto riguarda i bambini il viaggio è lungo ma ben scadenzato tra volo e soste. Il rispetto per donne e bambini in Venezuela è veramente comune a chiunque. Si respira aria pura e si gode di un mare incontaminato, meglio di così!

Un grazie a Guido per la sua disponibilità e alla prossima puntata qui su Be Road con le offerte di Italcaribe Club per l’arcipelago di Los Roques, vero paradiso del Venezuela.

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!