Veroli in Festa per i Fasti (dal 28 al 31 Luglio 2011)

scritto da il 11 luglio 2011


Comunicato Stampa inviato da Chiara Iafrate

Quattro giorni di divertimento, allegria e forti emozioni questo è il Veroli Festival – Fasti Verolani, la cui XII edizione si svolgerà a Veroli (FR), nel cuore del Lazio dal 28 al 31 Luglio 2011.

Dopo aver registrato migliaia di presenze nella scorsa edizione, torna la magistrale direzione artistica della toscana TERZOSTUDIO. Quando si scriverà la storia del Teatro di Strada e dei suoi mille protagonisti si dovrà passare per forza dagli archivi de La Luna è azzurra, di Mercantia, di In/Canti e Banchi, i festival che TERZOSTUDIO organizza dal 1984 e dai quali sono passati tutti i gruppi delle arti di strada sia italiani che europei.

Foto di Lorenzo Sbrenna

Anche per quest’anno il Veroli Festival – Fasti Verolani muoverà i suoi passi nello splendido scenario urbano offerto dalla cittadina verolana, che si trasformerà in un palcoscenico per gli spettacoli e le performance itineranti collegate e coordinate tra di loro come fossero tanti fili di marionette.

Il nome del Festival si deve a quella preziosa lastra di marmo ancora oggi visibile nel cortile medievale di casa Reali. Si tratta di una lastra marmorea, posteriori al 14 d. C. recante i primi tre mesi (IAN, FEB e M) di un calendario romano riutilizzato in epoca cristiana come lastra di copertura di una delle numerose tombe paleocristiane venute alla luce nel 1922. Il calendario serviva ad indicare le date delle feste, delle ricorrenze civili, religiose e delle fiere.

Veroli Festival – Fasti Verolani consoliderà anche la sua vocazione internazionale con la presenza di interpreti straordinari quali Walkyries Fire Tamers, tre regine del fuoco in arrivo dal Canada; l’argentina Gaby Corbo, provocatoria acrobata del corpo e della parola; Veronica Gonzales sensuale animatrice dei suoi personaggi/piedi ed infine dalla Germania Peter Weyel in Herr Hundertpfund, uno spettacolo che è un fuoco d’artificio artistico con una gag di contorsionismo che lascia allibiti. Una delle aree del centro storico più prestigiose della cittadina: L’Orto del Vescovado, sarà interamente dedicata al circo con la presenza di una serie di performance del Circo Internazionale Vertigo.

Saranno predisposti percorsi tematici per tutti i gusti: un percorso sul comico, uno sul teatro popolare, un percorso poetico, uno esclusivamente musicale ed un percorso pensato solo per i bambini. I nostri piccoli spettatori potranno divertirsi ogni sera, come fossero loro gli artisti del circo, nel laboratorio Circo Minimo.

Il Festival sarà un’ottima scusa per visitare questo centro ricco di storia e di tradizioni enogastronomiche nel cuore della Ciociaria. L’organizzazione accoglierà i turisti i quali potranno godere di visite guidate ai numerosi edifici e monumenti storici e ancora ai siti archeologici di VEROLI (FR). Di seguito ne citiamo un paio.

ABBAZIA DI CASAMARI. L’Abbazia è gioiello dell’architettura cistercense nel Lazio ed importante centro religioso. Intorno all’anno Mille “alcuni pii ecclesiastici e pii laici verolani” giunsero nei pressi delle rovine della città romana di Cereatae Marianae dove eressero una chiesa dedicandola ai Santi Giovanni e Paolo; dopo qualche tempo ricevettero dall’Abate di S. Domenico a Sora l’abito religioso benedettino. Il Papa Niccolò II pose l’Abbazia sotto la protezione papale. Intorno alla prima metà del XII secolo Papa Eugenio III introdusse l’ordine dei Cistercensi. Furono questi monaci a riedificare il complesso abbaziale secondo il modello che si era andato codificando durante gli anni di vita di S. Bernardo caratterizzato dal massimo della razionalità espressa da un nuovo stile architettonico adottato per ogni tipo di edificio, sia esso religioso che abitativo o destinato al lavoro. Si ammirano la facciata dal bellissimo portale, l’interno scandito in tre navate coperte con volte a crociera sorrette da pilastri composti; non ci sono dipinti o affreschi o preziosi arredi sacri così come previsto dagli Statuti dell’Ordine. La sala capitolare è ritenuta tra le più belle che i Cistercensi hanno realizzato in Europa; è qui che la comunità si riunisce ogni giorno per ascoltare un capitolo della regola di S. Benedetto.

BASILICA DI SANTA SALOME E SCALA SANTA. La cappella della Scala Santa si trova nella navata destra della Basilica di S. Salome, situata tra il belvedere di Largo Marconi e il palazzo del Seminario, costruito dal vescovo Asteo nel 1611. La chiesa fu edificata sul luogo dove, nel 1209, furono ritrovati i resti del corpo della Santa, una delle pie donne del Vangelo e madre degli Apostoli S. Giovanni l’Evangelista e S. Giacomo il Maggiore.

Nella confessione, ricca di splendidi marmi, sono gelosamente conservate le Reliquie della Santa titolare della chiesa. Tali reliquie erano originariamente riposte nella piccola urna in pietra rinvenuta tra le macerie dopo il terremoto del 1349 ora sistemata nella cripta.

La seconda cappella di destra ospita la Scala Santa che gode dello stesso Privilegio Apostolico della Scala Santa di Roma. La Scala è composta di dodici scalini ( l’undicesimo contiene un frammento della Santa Croce di Gerusalemme). Si può salirla in ginocchio per ottenere le stesse indulgenze di quella di Roma, concesse da Benedetto XIV e regolarmente trascritte in alto, a destra della Scala.

Trending Topics

Cerca nel blog

Socializziamo?

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Ciao! Sono Valentina

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta.

Unisciti a 2.379 altri iscritti!

ADV

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!