Tour in Australia

scritto da il 25 maggio 2011


Una cena barbecue tipica, sul tramonto delle dune rosse, in attesa della spettacolare alba ad Uluru. Inizia così un viaggio un po’ inconsueto nel continente degli aborigeni, il cui nome nasce dall’ignoto (e infatti in latino era detta “terra australis incognita”). Parliamo della terra di Kylie Minogue, Natalie Imbruglia e per i più hard rock anche degli AC/DC. L’Australia che vogliamo visitare in questo nostro viaggio però è più immersione nella natura, che nella cultura.

La “Sound of Silence” è una notte di osservazione e meditazione, guidati da un esperto astronomo e uniti di un potente telescopio in mezzo al nulla. Si riparte alla mattina presto per graffiti rupestri e soprattutto le gole di Walpa, in cui il vento (walpa appunto) ha disegnato 28 cupole il cui nome  aborigeno “Katatjiuta” significa “molte teste” ed è tradizionalmente inteso come luogo di culto.

Un aperitivo con un calice di vino australiano inframezza prima di cambiare atmosfera e ritrovarsi nella forestra pluviale di Cape Tribulation, il giorno successivo. L’Australia permette di apprezzare paesaggi tra loro estremamente diversi e il tour che stiamo seguendo (Kuoni “Australian Dreamtime”) permette di muoversi agevolmente senza rinuciare a qualche sfizio. E infatti siamo di nuovo pronti a un cambio di destinazione, questa volta a bordo di un catamarano mentre osserviamo la Grande Barriera Corallina accopagnati dalla voce della guida locale. Non si può rinunciare a fare una sessione di snorkeling, ma se si vuole il battello sommergibile sarà ancora più divertente soprattutto se si viaggia in famiglia. Per chi invece predilige l’aria all’acqua, la visita può diventare panoramica a bordo di un elicottero.

E’ un viaggio per chi ama i pic-nic immersi nella natura, dalla laguna di Yellow Weaters al Kakadu National Park. Ma non rinuncia a serate in compagnia. Le giornate libere permettono di creare percorsi paralleli alla ricerca di avventura o relax, il servizio del tour operator mette a disposizione le proprie guide locali per consigliare e accompagnare.

L’offerta prevede, oltre ai voli intercontinentali e interni, anche la prima colazione a buffet ogni mattina, le escursioni con le guide locali in italiano e tutti i trasferimenti. E’ possibile soggiornare su un’isola della Grande Barriera Corallina su richiesta, ed estendere il proprio viaggio in Oriente, Oceania o Stati Uniti. E’ un viaggio di gruppo ma permette di essere isolati quando si preferisce, o coccolati da un Personal Concierge prima, durante e dopo il viaggio. Il servizio Kuoni Concierge infatti offrirà tutte le informazioni necessarie per la partenza, come clima, visti, sanità, feste nazionali, oltre che ricordare tutti i dettagli di viaggio. Durante il tour potrà prenotarvi biglietti ad eventi e aiutarvi nell’organizzare una cena tutta per voi, riservandovi il tavolo all’orario preferito. Se poi la natura avrà fatto il suo corso, sarà il vostro punto di riferimento per una full immersion di shopping e mondanità.

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!