Un tour per la Sicilia in 7 giorni

scritto da il 16 maggio 2011


La Sicilia è ormai da alcuni anni una delle mete turistiche più apprezzate dai turisti italiani e non solo. Questa splendida isola del sud Italia sta conquistando il cuore dei tanti viaggiatori che rimangono colpiti dal fascino selvaggio dell’isola, dall’arte, dal mare, dalla storia e anche dalla cucina tipica, una delle più genuine e saporite del mondo. Andare in vacanza in Sicilia peraltro è anche decisamente conveniente, visto che i voli economici per Catania e Palermo non mancano di certo e anche in alta stagione non si presentano certo esagerati.





Se avete intenzione di visitare la Sicilia in una settimana, conviene iniziare da Catania. Qui per almeno due giorni potrete divertirvi andando al mare, girando il centro storico, i locali notturni e soprattutto provando le tantissime specialità culinarie che la città ha da offrire, come gli arancini, i cannoli, le granite, il frappè alla nutella e la carne di cavallo a Castello Ursino. Da Catania potete raggiungere in meno di un’ora Siracusa e passare una giornata visitando il Teatro Greco, il Parco Archeologico della Neapolis, l’Anfiteatro Romano e l’Orecchio di Dionisio.
La sera si torna a Catania per una serata ad Acitrezza o Acicastello, dove potrete mangiare un’ottima pizza (consigliatissima la Norma, una margherita con melenzane fritte e ricotta salata) con il rumore delle onde e il profumo del mare a fare da contorno.


Taormina – Foto di Axel V

Il quarto giono sempre da Catania, recatevi nella splendida e pittoresca Taormina. La vita qui si svolge nel Corso Umberto, via principale per lo shopping. Nei molteplici vicoli che confluiscono nel Corso Umberto troverete deliziosi ristoranti, che vi aspettano per farvi degustare i migliori piatti della cucina siciliana. Troverete inoltre numerosi pub per godervi la vita notturna taorminese. A metà di Corso Umberto si trova la Piazza IV Aprile con belvedere di Taormina. Dalla Piazza IV Aprile si gode una vista mozzafiato, spaziando dalla baia di Giardini Naxos, al vulcano Etna.

Il mattino seguente potete spostarvi dall’altra parte della Sicilia, a Palermo. Calcolate che sarà un viaggio piuttosto lungo (5-7 ore a seconda del mezzo di trasporto). Palermo è la città più araba d’Italia, in cui la dominazione è ancora ben visibile nei monumenti e nei principali edifici di culto. Qui oltre a provare la miglior cassata e i migliori cannoli di tutta la Sicilia, potrete visitare le Catacombe, i mercati, il Museo Archeologico e la Cattedrale di Palermo.
Per la sera, fortunatamente le opzioni non mancano, visto che qui il pesce è fresco e la pasta con i ricci ha un sapore a dir poco spettacolare. Dopo cena provate un buon cocktail in uno dei bar arabeggianti che ricordano le origini della città. Se siete amanti della musica, i pub del centro e le discoteche di Palermo saranno il palcoscenico delle vostre notti nel capoluogo siciliano.
La mattina dall’aereoporto di Palermo, potrete tornare a casa… magari con la valigia piena di dolci tipici siciliani.

Trending Topics

Cerca nel blog

Socializziamo?

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Ciao! Sono Valentina

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta.

Unisciti a 2.379 altri iscritti!

ADV

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!