Guida di Hangzhou, a 140 km da Shanghai

scritto da il 17 febbraio 2010


Una delle mete turistiche preferite dai cinesi è senza dubbio la città di Hangzhou, situata nella provincia dello Zhejiang, a soli 140 km a sudovest da Shanghai.

Nonostante Hangzhou sia ora una moderna metropoli con più di 3.900.000 abitanti, riesce ancora a conservare le tracce di una cultura millenaria molto suggestiva. Nel cuore di Hangzhou si trova il Lago Occidentale (Xihu), ammirato dai turisti di tutto il mondo soprattutto all’inizio dell’estate, quando le sue acque si ricoprono di bellissimi fiori di loto. Si possono noleggiare delle piccole imbarcazioni per raggiungere degli isolotti in mezzo al lago, il più famoso dei quali è “l’isola dei tre stagni che riflettono la luna”, particolarmente suggestivo nelle sere di luna piena, quando la luce lunare si riflette sulle acque del lago.

La città di Hangzhou ospita numerosi templi buddisti e taoisti, tra i quali spicca il Tempio del Ritiro Spirituale, fondato da un monaco buddista di origine indiana e meta di pellegrinaggi da tutta la Cina.

Dove alloggiare ad Hangzhou

Ad Hangzhou si trovano numerosi alberghi anche molto lussuosi (per esempio lo Shangri-la o il Radisson), ma se volete spendere poco allora vi consiglio di alloggiare all’interno del campus per studenti stranieri all’università dello Zhejiang (Yuquan campus, Zheda Road n.38). Ci sono sia camere singole, sia camere doppie tutte con bagno privato, i prezzi si aggirano intorno ai 15-20 Euro a persona per notte.
Altrimenti, sempre nei pressi dello Yuquan campus, c’è un hotel economico e pulito con camere a partire dai 29 Euro, Zhejiang University Lingfeng Hotel, Yugu Road n. 140.

Dove mangiare ad Hangzhou

Non ho mai visto tanti ristoranti come ad Hangzhou. Ho scoperto che i cinesi amano mangiare al ristorante e ogni occasione è buona per uscire a festeggiare.
Vicino alla via pedonale più turistica della città, la Hefang Street, ci sono numerosi ristorantini, tutti più o meno simili, che offrono le tante specialità della cucina di Hangzhou, come i germogli di bambu’ brasati al vino, la carpa in agrodolce o il pollo avvolto in foglie di loto.
Ma Hangzhou è anche una città in costante mutamento che si adegua ai bisogni dei sempre più numerosi laowai (stranieri) che si recano li’ per turismo o per lavoro. Negli ultimi anni sono infatti nati ristoranti che offrono anche cucina occidentale (che pero’ sconsiglio, a meno che non vogliate mangiare una pizza con l’ananas in perfetto stile americano). I caffè e i ristoranti occidentali si trovano lungo la Nanshan Road, Xihu Tiandi.
Comunque la vera cucina cinese ha ben poco a che fare con il pollo al limone o il gelato fritto che ci propinano nei ristoranti cinesi in Italia, vi consiglio percio’ di buttarvi e provare la cucina locale perché vi sorprenderà.
Vicino all’uscita dello Yuquan campus che da sulla Yugu Road (e più precisamnete all’inizio della Zheda Road) c’è un piccolo ristorante specializzato in jiaozi, i ravioli ripieni di carne di maiale cotti alla piastra. Sono i ravioli più buoni che abbia mai mangiato, sono fatti in casa e una porzione costa pochissimo (intorno ai 50 centesimi di Euro), inoltre lo stesso posto offre anche degli ottimi niurou mian, spaghetti in brodo con carne di manzo. Per i nasi meno delicati c’è poi una specialità della cucina cinese: il chou doufu, letteralmente “formaggio di soia puzzolente”, formaggio di soia stagionato e cotto allo spiedo che sprigiona un odore molto forte simile a quello del gorgonzola… Lo potete trovare soprattuto per strada in banchetti culinari ambulanti.

Dove fare shopping ad Hangzhou

Hangzhou è famosa in tutto il mondo soprattutto per due cose: la seta e il te verde. La prima la troverete soprattutto al Mercato della Seta (Sichou cheng, Xinhua Road n. 253), costituito da moltissimi negozietti uno affianco all’altro, state attenti pero’ ai falsi, molti commercianti non vendono seta pura. Inoltre all’inizio vi spareranno un prezzo alto, dovrete essere bravi a contrattare (questo vale praticamente ovunque in Cina).

L’altra specialità di Hangzhou è il te verde, coltivato nel distretto di Longjing, a sud-ovest del lago. Vi consiglio di andare in questo piccolo villaggio caratterizzato dalle colline terrazzate coltivate a te e di fermarvi in una delle tante sale a berne una tazza, potrete anche acquistare un barattolo di te da riportarvi in Italia.
Un altro posto assolutamente da non perdere per chi vuole acquistare souvenirs, memorabilia e piccoli gadgets è il mercato serale, tra Renhe Road e Huixing Road.

E invece per chi vuole acquistare prodotti tecnologici consiglio di andare a Wensan Road, c’è un centro commerciale dopo l’altro dove poter scegliere le ultime novità del settore. Anche in questo caso fate attenzione alle fregature! Comunque se qualcuno vi vuole appioppare qualcosa a tutti i costi basta dire “bu yao”, che significa “non lo voglio”, ripetetelo per due o tre volte e vedrete che dopo un po’ desisteranno.

Divertimenti e nightlife ad Hangzhou

I locali, i pub e le discoteche si concentrano soprattutto in Nanshan Road, in Xihu Tiandi e Shuguang Road. Molti di questi posti sono frequentati più dagli stranieri che dai cinesi.
I giovani cinesi invece vanno matti per il karaoke, amano cantare canzoni romantiche e strappalacrime per ore di fila. Spesso i locali di karaoke hanno al loro interno anche un ristorante, cosi’ prima si mangia e poi ci si rinchiude con gli amici in una delle tante salette private a cantare.
I cinesi di tutte le età amano anche andare al pub a bere birra. Di solito per ravvivare la serata giocano ai dadi e chi perde beve. Ho visto cinesi giocare instancabilmente per intere serate ai dadi con il risultato di non poter poi guidare per tornare a casa.

Ti piace il blog? Ci trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!