Minorca con bambini, in quale zona dormire? Cala Blanca

scritto da il 8 settembre 2017


Minorca con bambini, in quale zona dormire? Cala Blanca

Minorca con bambini, in quale zona dormire? Cala Blanca

Quando si organizza una vacanza a Minorca il cruccio iniziale è sempre lo stesso per tutti: quale zona scegliere per dormire e prenotare un casa o un albergo?
Noi abbiamo trovato una casa con un buon rapporto qualità prezzo a Cala Blanca, una zona molto tranquilla della costa Ovest a tre chilometri dalla bellissima Ciutadella, paesino con uno splendido centro storico, tanti negozietti e ottimi ristoranti, una vera sorpresa!

Cosa ci è piaciuto di Cala Blanca

Abbiamo apprezzato la zona di Cala Blanca per l’atmosfera estremamente tranquilla anche in pieno Agosto.

Si tratta di un piccolo centro turistico con molti residence, case in affitto e qualche piccolo albergo (ad esclusione della grande struttura Mediterrani, hotel piuttosto imponente a pochi metri dalla caletta). Sono presenti molti ristoranti (sia vista mare che più interni) e un super market molto fornito (prezzi un pochino alti rispetto ad un grande supermercato ma molto comodo).

L’alloggio: Vista Playa

Sulla recensione dell’alloggio non posso essere del tutto obiettiva. Vi spiego meglio. Dall’Italia ho prenotato un appartamento presso il residence Vista Playa II. Un piccolo appartamento piuttosto economico con piscina in comune a pochi minuti a piedi dalla spiaggetta di Cala Blanca. Non avevo grandi aspettative, mi aspettavo semplicemente un buon rapporto qualità/prezzo.

 

Alla reception mi comunicano che ci è stata assegnata la casa con tre camere da letto e la piscina privata (allo stesso prezzo ovviamente). Probabilmente non avevano più camere a disposizione nel residence e così abbiamo avuto un upgrade gratuito. A volte succede!

 

La casa era perfetta, enorme (avevamo una camera da letto inutilizzata in cui abbiamo messo tutti i bagagli) e la piscina privata è stata una graditissima sorpresa, soprattutto per i primi (caldissimi) giorni.

 

 

Minorca con bambini: la nostra casa a Cala Blanca

Minorca con bambini: la nostra casa con piscina a Cala Blanca

 

E in più, come per il residence prenotato, anche nella casa privata erano previste le pulizie ogni due giorni con cambio di biancheria e asciugamani.

Unico neo il wifi: per connetterci a internet dovevamo appoggiarci al wifi degli appartamenti del Vista Playa II con cui confinavamo, la copertura quindi non era buona. Cercare una piccola informazione sul web risultava difficoltoso (il wifi è previsto invece sia al Vista Playa I che al II).

Per avere un’idea del residence Vista Playa mi sono comunque fatta un giro per capire bene dove e cosa avessi prenotato.

 

Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra il Vista Playa I e il Vista Playa II.
Sono due residence che fanno capo alla stessa direzione.

Il Vista Playa I non è particolarmente bello, è una palazzina a tre piani con una piscina in comune circondata da erba sintetica. La spiaggia però è davvero vicina, calcolate 3 minuti a piedi.

Minorca con bambini: Vista Playa I

Minorca con bambini: Vista Playa I

 

Minorca con bambini: Vista Playa II

Minorca con bambini: Vista Playa II

 

Il Vista Playa II si trova accanto a quella che è stata la nostra casa per dieci giorni.

E’ molto più carino del Vista Playa I (ed anche più economico), con una bella piscina e un giardino molto curato. La via in cui si trova è molto più tranquilla rispetto a quella in cui si trova il Vista Playa I, tuttavia il mare è un pochino più distante (calcolate una decina di minuti a piedi).

Potete prenotate un appartamento al Vista Playa I qui

Potete prenotate un appartamento al Vista Playa II qui

 

Per prenotare la villa privata con piscina vi conviene contattare direttamente la direzione al seguente indirizzo: sagitarioplaya@princesaplaya.net.

Ho notato che a Cala Blanca sono moltissime le casette con piscina. Si tratta per lo più di piscine di piccole dimensioni, ma che fanno la differenza rispetto ad un alloggio senza piscina o con una piscina in comune.
Se siete interessati a questo tipo di alloggio, oltre a AirBnB, HomeAway e altri siti del genere vi consiglio di dare uno sguardo a VillaPlus.com, operatore inglese specializzato proprio in ville con piscina (non solo in Spagna ma anche in Grecia, Turchia e Portogallo). Passeggiando per Cala Blanca ho notato che molti alloggi avevano la targhetta di Villa Plus all’esterno.

 

La spiaggia: Cala Blanca

La piccola spiaggia di Cala Blanca (pare che quest’anno il mare si sia mangiato 6 metri di spiaggia, un vero peccato!) ad Agosto si riempie in fretta. C’è la possibilità di prendere ombrellone e due lettini per la giornata (costo 18 euro) e quasi sempre, nonostante l’affollamento, ne troverete di disponibili. Come in tutta la Spagna, potrete piazzare il vostro ombrellone (o il vostro telo) portato da casa ovunque vogliate, anche davanti alla prima fila.
Considerate che sulla piccola spiaggia troverete anche ombra naturale, quindi se non avete portato nulla per ripararvi dal sole potete approfittare degli alberi.

La piccola spiaggia di Cala Blanca

La piccola spiaggia di Cala Blanca

 

L’acqua non è mai limpidissima, ma vi basterà affittare un pattino (12 euro per un’ora) per fare dei bei tuffi nel bellissimo mare di Minorca (o, se siete coraggiosi, potere buttarvi dagli scogli, come in molti fanno!).

Cala Blanca è da prendere in considerazione quando non avete voglia di prendere la macchina e cercare altre magnifiche spiagge che l’isola offre.

 

I ristoranti con vista di Cala Blanca

Come dicevo, la spiaggia è piccola e piuttosto affollata ad Agosto, ma se vorrete mangiare un boccone non avrete grossi problemi. Tutta la caletta è circondata da ristoranti che offrono specialità locali accompagnate da una vista spettacolare.

Li abbiamo provati tutti.

Restaurante Sa Cova

E’ il primo in cui siamo stati ed è il mio preferito a Cala Blanca. Buone, per i bambini, le polpettine alla minorchina. Si tratta di piccolissime polpette al sugo servite in un pentolino. Consiglio anche i gambas al ajillo (quanti ne ho mangiati!), le alici fritte e carne e verdure alla griglia.

Durante l’attesa i bambini si sono divertiti a lanciare pezzettini di pane ai pesci in mare (l’acqua è a meno di un metro dai tavoli!).

Cala Blanca: Restaurante Sa Cova

Cala Blanca: Restaurante Sa Cova

Cala Blanca: Restaurante Sa Cova

Cala Blanca: Restaurante Sa Cova

 

Restaurante Miramar

Poco più su del Sa Cova, a picco sul mare. I miei figli si sono innamorati di Ronny, il colorato pappagallo del locale. L’accoglienza è calorosa, il cibo direi normale. Discreta la pizza che i miei figli hanno aprezzato (siamo sempre in Spagna, non aspettatevi la pizza come la mangiate in Italia).

 

Restaurante Cala Blanca

Qui ci siamo stati la mattina prima di ripartire per Roma per fare colazione. Andateci solo se amate la colazione salata. Per pochi euro vi potrete godere una super colazione con uova strapazzate e pane tostato. Poca scelta per le cose dolci.

 

Hola Ola Mediterranean Beach

Per un aperitivo con tramonto. Mi sono innamorata di questo piccolo e colorato locale curato nei minimi dettagli a picco sul mare. Consigliato alle coppie e ai gruppi di amici più che alle famiglie con i bambini. Ma un salto fatecelo comunque anche con i piccoli, almeno solo per una sangria veloce.

Hola Ola Mediterranean Beach a Cala Blanca

Hola Ola Mediterranean Beach a Cala Blanca


Xiringo Food & Fun (nella prima foto del post)

Ve lo dico subito, questo posto non lo sceglierete per il cibo, ma per il mega scivolo acquatico che mette a disposizione dei clienti (il costo è di 4 euro se non volete mangiare lì) e per il wifi (così mentre i bambini vanno sullo scivolo mamma blogger e papà nerd aggiornato i social).

 

Restaurante Grill Es Caliu (Carne)

Questo ristorante, che non si trova sul mare ma a meno di un chilometro da Cala Blanca, ve lo straconsiglio se volete fare una pausa da mariscos e pescado e avete voglia di carne. Si trova sulla strada che porta a Ciutadella, ha un grande parcheggio a disposizione dei clienti e il servizio è molto cortese. L’ambiente è rustico quanto basta e si mangia davvero bene (consiglio le chuletas de cordero, costolette d’agnello così buone e tenere che mia figlia me le ha rubate quasi tutte dal piatto!).

Leggi anche “Minorca alternativa: 5 cose da fare col brutto tempo (e con i bambini)

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel blog

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta.

Unisciti a 2.379 altri iscritti!

ADV

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!