Le balene in Islanda: il mio incredibile “Whale Watching”

scritto da il 15 maggio 2017


islanda-balene

In islanda per vedere le balene

 

Vi ricordate di Giulia e del suo viaggio in solitaria in Islanda? Gulia ha amato così tanto quest’isola dell’Oceano Atlantico che qualche mese fa ha deciso di tornarci. Obiettivo: avvistare le balene! E’ riuscita a vederne una ventina, incredibile. Ci racconta tutto in questo post con il video della sua esperienza a fine pagina.

Vuoi scrivere anche te un guest post su Be Road e raccontare il tuo viaggio? Contattami all’indirizzo mail@beroad.it

 

———————————————-

Nell’Islanda del Nord si trova Eyjafjordur, “il fiordo dell’isola”, lungo ben 60 chilometri. Risalendo il fiordo fino al mare aperto a Nord è possibile imbattersi in numerose specie di balene.

Decido di partire da Akureyri per un’escursione estrema, a bordo di un gommone che viaggiava alla velocità di 80km/h. Le mie gambe tremanti, il cuore pulsante in gola.

 

Indosso due maglioni di lana, il giubbotto più pesante che ho e l’enorme tuta termica: sono finalmente pronta ad affrontare il freddo polare. Salgo a bordo, l’odore del porto, il ruggire dello scafo ed eccomi nel mezzo del fiordo. Il manto del mare steso e infinito attorno a noi, il vento gelido dal Polo Nord scagliato impietoso contro la mia faccia.




Non riesco a smettere di sorridere. L’adrenalina, l’emozione, l’eccitamento per essere in un luogo così magico ed estremo sono talmente forti da farmi dimenticare della paura di trovarmi al di là di ogni confine da me precedentemente esplorato.

 

In islanda per vedere le balene

In islanda per vedere le balene

Uno sbuffo, un enorme spruzzo d’acqua ed eccola, proprio a pochi metri dal nostro gommone: una balena affiorata dall’acqua. Ed eccone un’altra e un’altra ancora: la più energica balza oltre la superficie dell’oceano con un enorme salto, prima di ricadere pesantemente in mare. È un avvenimento rarissimo: perfino la nostra guida è incredula. “Þetta er stórkostlegt!” grida verso il guidatore, che risponde tuonando incomprensibili parole in islandese. Equilibrio precario, una mano guantata stretta saldamente intorno al sostegno, la destra nuda per impugnare lo smartphone e documentare la straordinaria avventura.
Sento che tutto attorno a me è sempre stato lì, in equilibrio. È un mondo che ha le sue leggi, i suoi tempi, i suoi ritmi, che io non conosco, ma che sono da sempre perfetti. Un mondo finemente organizzato del quale io non faccio parte, o del quale facciamo tutti parte da sempre, ma inconsciamente.

Viaggiare è prendere coscienza di sé, spingersi oltre i propri limiti, conoscersi meglio. Perdersi per trovarsi. In quelle acque mi sentivo viva.

Ancora oggi, a mesi di distanza, provo un’emozione indescrivibile al solo ricordo di quell’esperienza. Probabilmente la volta in cui ero vestita peggio ma in cui mi sono sentita meglio di tutta la mia vita.

 

Escursioni in Islanda per avvistare le balene: info utili

Il costo per un’escursione di 2 ore a bordo di un gommone da 6 persone si aggira intorno ai 140 euro.
É la formula più costosa. L’alternativa è la nave per gruppi numerosi, che viene circa 80 euro a persona.

In islanda per vedere le balene

In islanda per vedere le balene

In Islanda consiglio di partire dal porto di Akureyri con la compagnia Ambassador. Vi saranno forniti anche tuta termica e scarponi (portate invece i vostri guanti e cappelli). Alla fine dell’escursione inoltre la guida ci ha offerto uno shot di un liquore tipico islandese, per riscaldarci dopo la lunga esposizione al freddo subpolare.
Un’altra ottima alternativa è la partenza dal porto di Husavìk, dove sono presenti numerose compagnie specializzate in escursioni per l’avvistamento dei cetacei.
La possibilità di avvistare le balene nei periodi consigliati è così alta che le compagnie offrono una seconda escursione gratuita in caso di mancato avvistamento. Nel mio caso, in due ore ne abbiamo viste circa 20!

 

MY TRIP TO | EYJAFJORDUR – My whale watching experience
Video from Giulia Milizia on Vimeo

 

 

 

Ti piace il blog? Lo trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Salva

Salva

Salva

Salva

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel blog

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta.

Unisciti a 2.379 altri iscritti!

ADV

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!