Viaggiare con i bambini fa paura? A me (un po’) si

scritto da il 25 maggio 2017


viaggiare con i bambini paura

Viaggiare con i bambini: Lisbona


Viaggiare con i bambini fa paura?
A me (un po’) si, lo ammetto, faccio outing.
Quando sono lì lì per prenotare una meta intercontinentale un po’ esotica rimando.
Rimando perché penso che, in alcuni paesi, sia più facile incorrere in piccoli (e fastidiosi) problemi di salute, uno fra tutti la “vendetta di Montezuma” (sto parlando del più classico dei problemi in viaggio, la “diarrea del viaggiatore”). Anche una febbre molto alta che non passa, confesso che potrebbe preoccuparmi oltremodo.

E giuro che non sono una mamma ansiosa. A casa mia, dove ho i miei punti di riferimento per qualsiasi emergenza, non lo sono affatto.

 

Ma magari lì, nel paese che mi piacerebbe visitare insieme alla mia famiglia, l’assistenza sanitaria non è così buona.
Insomma classiche paure da genitore che ogni anno mi riprometto di superare.

Viaggiare in Europa con i miei bambini non mi fa paura, un po’ d’ansia prima della partenza c’è sempre, ma niente di così invalidante da non permettermi di prenotare un volo e partire.

In fondo i problemi di salute possono incorrere sia in Europa che in altre mete più lontane, mi dico, ed in effetti è proprio così.

viaggiare con i bambini paura

Viaggiare con i bambini: l’aeroporto di Barcellona

Un’altra cosa che mi blocca è il jet leg. Sarà una cavolata, ma la sola idea che i miei figli (soprattutto la piccola), abbiano gli orari completamente sballati mi stressa. Mia figlia in particolare se dorme male, poco o in orari strani è nervosa (molto nervosa) e irritabile. Praticamente insopportabile ingestibile.



Da qualche tempo raramente parto senza aver prima stipulato un’assicurazione sanitaria e di annullamento viaggio.
Questo sicuramente mi aiuta a stare più tranquilla, soprattutto dopo un paio di episodi che ci sono capitati.

 

viaggiare con i bambini paura

Il pronto soccorso di Fuerteventura

A Maggio dell’anno scorso, ad esempio, siamo partiti per le Isole Canarie. Avevamo in mente una bella settimana di relax tra piscine e alte dune di sabbia dorata. Mio figlio è stato male dal secondo giorno. Per ben due volte siamo dovuti correre al pronto soccorso di Puerto del Rosario, capoluogo di Fuerteventura, l’isola che avevamo scelto per la nostra vacanza. Per fortuna la situazione si è rivelata non grave così ci è bastato usufruire delle visite ospedaliere dell’isola, gratuite con la nostra tessera sanitaria italiana. Ma se avessimo voluto prendere un aereo d’urgenza per tornare in Italia avremmo dovuto ripagare quattro biglietti aerei perché, no, non avevamo nessuna assicurazione.

E non è sfiga, semplicemente può succedere. E se si viaggia con bambini piccoli purtroppo succede più spesso.

Un altro modo per esorcizzare la paura di viaggiare con i bambini è riempire la valigia di medicinali. E pensare che quando viaggiavo da sola non portavo mai nulla. N I E N T E. Ci credete? Nemmeno il più classico paracetamolo.

 

Ora non parto più senza antibiotico, cortisone, ibuprofene, paracetamolo (ovvio) e… mi sa che farò un post sui medicinali che porto in vacanza quando viaggio con i bambini.

Un servizio che trovo molto utile prima di partire è quello offerto dal sito del Ministero della Salute che si chiama “Se parto per… “. Scrivendo la destinazione del viaggio e la durata è possibile avere informazioni sul diritto o meno all’assistenza sanitaria in un qualsiasi Paese del mondo.

E voi come esorcizzate la paura di viaggiare con i bambini in mete esotiche?

Leggi anche “Come ho insegnato ai miei figli l’amore per i viaggi”



Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Salva

Salva

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Commenti (2)

 

  1. Francesca scrive:

    Ciao
    Io ancora non ho bimbi, ma ho amici e parenti che li hanno e si divertono il doppio, anche se si stancano tantissimo.
    I bimbi quando vengono fatti con consapevolezza e giudizio non devono essere mai un problema, ma un valore aggiunto.
    Bacione
    La Fra
    http://www.dreamswithlafra.com

  2. Ciao Franscesca, grazie per il tuo commento! Anche noi in viaggio con i nostri bimbi ci divertiamo (e stanchiamo) un mondo, il problema principale è il pre-partenza.

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!