Montagna (in estate) con bambini: cosa mettere in valigia

scritto da il 30 agosto 2016


Bambini in vacanza in montagna d'estate

Bambini in vacanza in montagna d’estate

Sono cinque estati di fila che ci concediamo una o più settimane in montagna. Siamo tornati da poco da una vacanza tra la Val Badia e la Val di Fassa, rispettivamente in Alto Adige e in Trentino, e sento di potervi consigliare quali siano le cose indispensabili da mettere in valigia prima di partire per la montagna con i bambini (ma in realtà la lista non cambia di molto per gli adulti).

 

Si tratta di cose molto pratiche e tecniche, utili a tutti, anche a chi va in montagna per la prima volta e pensa che una tuta e un paio di scarpe da ginnastica siano sufficienti per piccole passeggiate.

- Felpe con il cappuccio. Una bella felpa calda è indispensabile, ma se ha il cappuccio è meglio. Lo tirerete su in caso di vento improvviso o pioggerellina che va e viene. Io ai miei figli compro spesso le felpe CMP, ottima marca che si trova con facilità nei negozi locali, anche se quest’anno le ho comprate su Amazon a prezzi molto convenienti.

- Pantaloni da trekking modulari. I pantaloni tecnici sono comodissimi per i bambini perché si asciugano in pochissimo tempo. Con una comune tuta anche sedersi su un prato umido più essere poco confortevole. Meglio ancora se sono modulari (o convertibili), cioè con la possibilità di diventare da lunghi a corti (e viceversa) grazie ad una lampo posta a metà gamba. In montagna d’estate il tempo è molto variabile, nell’arco di poche ore si può passare da temperature molto alte a temporali improvvisi.
Anche per i pantaloni da trekking per bambini mi sento di consigliare la marca CMP.

pantaloni da trekking

Pantaloni da trekking, versione lunga

pantaloni da trekking

Pantaloni da trekking corti

- Giacca a vento tipo K-way. Da tenere sempre nello zaino, vi salverà (più o meno) da acquazzoni improvvisi e inaspettati. Qui trovate giacche impermeabili di varie marche.

- Scarpe da trekking waterproof. Come dicevo le scarpe da ginnastica non bastano. Anche se non avete nessuna intenzione di avventurarvi a piedi fino alle vette più alte, le scarpe da trekking sono molto comode anche per semplici passeggiate tra i boschi. Se le dovete comprare tanto vale prenderle waterproof, ricordatevi che i bambini amano le pozzanghere (più sono profonde meglio è) e i ruscelli (mio figlio è stato capace di entrarci con tutte le scarpe… ).Costano un po’ ma noi le usiamo anche in città tutto l’anno (quando piove per esempio sono una comoda alternativa agli stivali di gomma). Solitamente noi prediligiamo la scarpe da Trekking della Salomon. 

scarpe-trekking-waterproof

Scarpe da trekking waterproof

 

- Protezione solare 50+. Il sole in alta montagna non scherza, portatevi sempre dietro una crema solare e proteggete soprattutto il viso (e le spalle se girate in canottiera). Qui trovate un’ampia gamma di creme solari protezione alta.

- Cappellini (con visiera per il sole e più caldo per la sera). I cappellini per il sole proteggeranno le testoline dei vostri bambini (anche se i miei a dir la verità solo soliti tenerli non più di tre minuti secondi.). Vi consiglio anche di portare dei cappellini di cotone (di lana mi sembra esagerato) per le giornate particolarmente fredde o per la sera se uscite. Qui trovate cappellini con visiera e protezione UV, i migliori (e li potete utilizzare anche in spiaggia).

In barca al lago di Braies, col cappellino é meglio

In barca al lago di Braies, col cappellino é meglio

- Coperta impermeabile. Per un picnic perfetto ci vuole una coperta, ma meglio se impermeabile visto che l’erba spesso è umida. A questo link ne trovate diverse, tutte molto carine e pratiche!

- Piccolo asciugamano in microfibra. Quando meno ve lo aspettate i vostri figli troveranno un ruscello, una fontana o un gelido percorso Kneipp in cui immergersi liberandosi frettolosamente di scarpe e vestiti (se vi va bene). Un asciugamano in microfibra o un pareo (qualcosa insomma che non ingombri troppo nello zaino) vi serviranno per asciugarli una volta usciti dall’acqua. Qui ce ne sono tantissimi, di tutti i colori e dimensioni.

lago di braies

Piedini nel Lago di Braies, come resistere?

- Costume e cuffia. Al momento della prenotazione vi suggerisco di trovare un alloggio con piscina coperta, comodissima  quando piove, ma se la piscina non l’avete potete informarvi se nel paese dove alloggiate ci sono piscine comunali o pivate aperte a tutti. A La Villa (in Val Badia, dove andiamo spesso) mi hanno detto esserci una bella piscina comuale, mentre a Canazei (in Val di Fassa, dove siamo stati qualche giorno quest’anno dopo la Val Badia), c’è una bellissima piscina panoramica. E’ questa qui.

piscina a canazei

La bellissima piscina di Canazei

- Piumino. L’ho messo per ultimo perché noi solitamente non lo portiamo, preferiamo vestirci a cipolla, però confesso che in alcune occasioni sarebbe stato utile. Se prevedete di uscire spesso la sera o di salire oltre i 2500 metri di altezza un piumino potrebbe servirvi. Magari potete portare un piumino leggero (qui ne trovate alcuni con un buon rapporto qualità prezzo).

Come avrete capito le marche che prediligo per l’abbigliamento tecnico utile in montagna d’estate sono CMP (Fratelli Campagnolo), Salomon ed anche Quechua (Decathon).

Se i vostri figli sono ancora piccoli vi consiglio di affittare il passeggino da trekking (se possibile prenotatelo per telefono prima di giungere a destinazione) o lo zaino porta bebè (anche questo lo troverete a noleggio).

Passeggino da Trekking al lago di Braies

Passeggino da Trekking al lago di Braies

Inoltre vi consiglio di portare con voi dei giochi in scatola (da viaggio), vi salveranno dalle (noiose) giornate di pioggia. Spesso in Alto Adige d’estate ci sono temporali pomeridiani, quest’anno purtroppo ci sono state due/tre intere giornate di pioggia, e alcuni giochi in scatola portati da casa ci hanno salvato (oltre alla piscina e ai cartoni animati).

Leggi anche: Perché preferisco la montagna al mare (con i bambini)

Spedire la valigia a destinazione: scopri quanto costa

 

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!