Salerno Luci d’artista (con bambini), la mia esperienza

scritto da il 8 gennaio 2016


luci d'artista salerno

La balena di Pinocchio all’interno della Villa Comunale di Salerno

L’anno scorso ci abbiamo provato, ma quest’anno ci siamo riusciti! A fare cosa? A visitare la manifestazione Luci d’artista che si tiene ogni anno a Salerno da Novembre a fine Gennaio. Un anno fa, nonostante avessi prenotato un B&B (La Dimora del Principe) con largo anticipo (proprio perchè so quanto sia difficile trovare un alloggio in città durante questi due mesi), abbiamo avuto problemi con le proprietarie, a dir poco maleducate, che all’ultimo momento si sono rese conto che viaggiavamo con due bambini e, a detta loro, la struttura era completamente inadatta alle famiglie (che ci sta, ma comunicarmelo al momento della prenotazione no?) e che sarebbe stato meglio disdire.

Luci d'artista a Salerno

Il drago – Luci d’artista a Salerno

Dove dormire in centro a Salerno

Quest’anno abbiamo trovato una stanza per due notti al B&B Lungomare.
Si tratta di un Bed & Breakfast semplice e curato, pulito, con una buona colazione (che durante la bella stagione viene servita nell’ampia terrazza dell’appartamento) e wifi gratuito. Il B&B si trova in pieno centro storico, al secondo piano senza ascensore. Vista la posizione difficilmente troverete parcheggio per la vostra auto, almeno durante la manifestazione Luci D’artista. Noi, su consiglio del gestore del B&B abbiamo prenotato un posto al Garage Duomo, a 500 metri circa dal B&B. Arrivare al Garage Duomo sembra falice ma non lo è, bisogna passare per i stretti vicoletti del centro che, durante le Luci d’artista, sono invasi da persone e bancarelle, un vero incubo!

Se volete parcheggiare al Garage Duomo (o in qualsiasi altro garage) durante le Luci d’artista vi consiglio di arrivare a Salerno non oltre le 16.00, orario in cui è ancora tutto abbastanza tranquillo. Quando comincia a fare notte il traffico e le persone a piedi aumentano considerevolmente e potreste avere difficoltà.

Potete prenotare una stanza presso il B&B Lungomare Salerno cliccando qui.

Salerno Luci d’artista: una o due notti?

Quando ho prenotato due notti a Salerno in molti mi hanno detto stupiti: “Due notti? e che farete due giorni a Salerno?”.

Salerno è una bellissima città, le Luci d’artista sono state per me solo una scusa per visitarla.

salerno luci d'artista realizzate con bottiglie di plastica

Luci d’artista realizzate con bottiglie di plastica

Ho trovato molto piacevole passeggiare per i vicoli della città, di giorno, quando la folla della sera prima era magicamente scomparsa. Intendiamoci, le Luci d’artista sono davvero suggestive, soprattutto se si pensa che molte di esse sono state realizzate con bottiglie di plastica (ve ne accorgerete di giorno, quando sono spente), ma la quantità di gente accalcata tra i vicoletti non mi ha permesso di godermele appieno, ecco perchè consiglio sempre di visitarle a Novembre o a Gennaio, dopo l’Epifania. Noi purtroppo quest’anno potevamo solo durante le festività natalizie!

Quest’anno le Luci d’artista dureranno fino al 24 Gennaio 2016, quindi se questo post vi farà venire voglia di visitarle avete ancora un po’ di tempo! Terminato il periodo natalizio, con lo spegnimento dell’Albero di Natale, della Slitta e della Foresta di Ghiaccio, tutte le altre installazioni luminose resteranno accese e visitabili fino appunto al 24.

Come dicevo, Salerno è una città molto piacevole da visitare, piena di pizzerie, ristoranti, cuopperie e bar. Ed è tutto a portata di mano: il centro storico, il lungomare, la stazione e il bellissimo Giardino della Minerva. Salerno è una città vivibile, con il mare, un centro storico molto vivo e le bellezze della Costiera Amalfitana a due passi.

Cosa vedere a Salerno

murales alice pasquini salerno

Il Murales di Alice Pasquini lungo la scalinata dei Mutilati

Oltre a passeggiare tra i vicoli storici della città (non perdetevi il murales realizzato dalla street artist romana di fama internazionale Alice Pasquini, tra via Velia e piazza Principe Amedeo lungo la scalinata dei Mutilati), visitare il Duomo e prendervi un aperitivo al chioschetto di Santa Teresa sul lungomare, consiglio vivamente di non perdervi il Giardino della Minerva, un giardino botanico che si trova nel centro storico della città. Avete due possibilità per arrivarci: potete usufruire dell’ascensore gratuito, che si prende in via Fusandola, oppure se preferite potete farvi una bella camminata (noi con i bimbi abbiamo preso l’ascensore).

Per arrivare ai Giardini passerete all’interno del quartiere delle Fornelle, dove non passano inosservati i numerosi murales realizzati da artisti della zona per rilanciare l’antico rione del centro storico.

Il lungomare di Salerno

Il lungomare di Salerno

murales salerno

Murales nel quartiere delle Fornelle

Suggestiva la vista sul mare che si può godere dal giardino della Minerva, già solo questo vale la visita. E se avete voglia di un tè, un decotto o un infuso con biscotti tipici concedetevi una pausa panoramica alla tisaneria del giardino. All’interno un piccolo shop dove potrete acquistare miele biologico, limoncello e tisane.

L’ingresso al Giardino della Minerva ha il costo 3 euro.

Il Giardino della Minerva salerno

Il Giardino della Minerva

La tisaneria del Giardino della Minerva salerno

La tisaneria del Giardino della Minerva

Se avete tempo, oltre al Giardino della Minerva, potreste raggiungere il Castello di Arechi, complesso medievale che ospita l’antico maniero, un Museo Archeologico, un Museo multimediale e un bel parco con percorsi naturalistici, oltre ad una splendida panoramica sulla città e sull’intero golfo di Salerno.

Il Castello di Arechi è aperto al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle ore 17.00. Potete raggiungerlo con la vostra auto o dal centro città con il Bus di linea CSTP numero 19 .

Dove abbiamo mangiato a Salerno

  • Irys Pizza, via G. Vigorito 10, tel: 0899782261
    La prima sera ci siamo affidati ai consigli del proprietario del B&B. Irys Pizza è un posto alla buona, ideale per una cena veloce a base di pizza, un panuozzo o un piatto di pasta. Noi abbiamo preso la pizza, buona ed economica. Il servizio è abbastanza veloce, motivo per cui anche se non troverete posto vi basterà aspettare qualche minuto per avere un tavolo libero.
  • Ristorante Pizzeria Il Duca, Via G. da Procida 27, tel: 089 221435
    Locale economico in pieno centro storico. Si può mangiare pesce o pizza. La zuppa di pesce era discreta, buona la pizza mozzarella e prosciutto che hanno preso i bambini. I prezzi sono davvero bassi.
  • Osteria Dedicato a mio padre, via Giudaica 8, tel: 089 231555
    Osteria intima ad una decina di metri dal nostro B&B. Qui i prezzi salgono, ma la qualità è proporzionale al conto finale. Ottimi gli antipasti caldi serviti in numerose portate. Il pesce è freschissimo e il servizio cortese. Peccato che quella sera la piccola Bianca proprio non avesse nessuna voglia di stare seduta a mangiare, così come più volte ci è capitato da quando siamo genitori abbiamo ingurgitato le pietanze al volo senza godercele appieno. Diciamo che è più indicato ad una coppietta che ad una famiglia con bambini piccoli.

    pizza Margherita con bufala

    Margherita con bufala da Irys Pizza

pizzeria salerno

Il Duca, ristorante pizzeria a Salerno

Costiera Amalfitana – Cetara

Salerno è a due passi dalla Costiera Amalfitana. Vietri sul mare è attaccato a Salerno e Cetara, il delizioso borgo famoso per la colatura di alici e la Cuopperia del Convento (purtroppo aperta solo durante la bella stagione), si raggiunge con dieci minuti di macchina.

Se non avete problemi di mal di macchina (le curve sono tante e la strada è lunga) potete arrivare fino a Positano o a Ravello e godere di viste spettacolari sul mare. Noi ci siamo fermati a Cetara (sono bastate due curve per far sentire male la piccola Bianca!). Abbiamo pranzato al Ristorante S. Pietro, piccolo e accogliente locale che propone ottimi piatti di pesce. Da provare gli spaghetti con la colatura di alici, specialità della zona.

La Costiera Amalfitana è raggiungibile anche con l’autobus o, nella bella stagione, con il traghetto.

catara vicino salerno

Cetara – Costiera Amalfitana

Un po’ di informazioni utili su Salerno

Luci d’artista: fino al 24 Gennaio 2016

Garage Duomo: Via Fratelli Linguiti 2; tel: 089232395

B&B Lungomare: Via Giudaica 32 (una traversa di via Roma 128); tel: 3472255814; pre prenotare: B&B Lungomare su Booking

Giardino della Minerva: ascensore gratuito in via Fusandola; ingresso al Giardino 3 euro; orari: da Martedì a Domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Il sabato e la domenica dalle ore 9.00 alle 16.30 (orario continuato).

Castello di Arechi: autobus 19; ingresso 4 euro

Cetara: borgo della Costiera Amalfitana a 5 chilometri da Salerno


Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel sito

Social Be Road

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

  • Non ci sono articoli

@beroad.it su Instagram

I post più recenti

Be Road su Facebook