Legoland Germania (Günzburg): la nostra esperienza

scritto da il 11 settembre 2015


legoland germania

L’ingresso di Legoland Germania

Dalla Val Badia (Dolomiti), dove ci concediamo ogni anno una vacanza estiva da quando è nato il nostro primo figlio, abbiamo deciso di portare i nostri bimbi (5 e 2 anni) a Legoland, in Germania.
Abbiamo impiegato cinque ore per raggiungere Günzburg, piccola cittadina della Baviera in cui si trova Legoland Germania.





L’idea iniziale era quella di raggiungere Legoland in aereo da Roma nel periodo di Pasqua, ma ad Aprile nevicava e cosí abbiamo rinunciato (un parco divertimenti quasi completamente all’aperto non è il massimo con la neve… anzi sarebbe stato un vero incubo!).
I biglietti però li avevo già acquistati (sul sito ufficiale di Legoland Germania) ma per fortuna avevano validitá per tutto il 2015, cosí abbiamo approfittato della “vicinanza” con la Val Badia per portare i bimbi a Legoland in Agosto.

Tip: acquistando i biglietti online, non solo risparmierete dei soldi, ma eviterete la fila all’entrata, che in alcuni giorni dell’anno é interminabile!

Inoltre se andate in un giorno particolarmente affollato vi consiglio di fare un piccolo investimento ed acquistare l’express pass, un pass elettronico che vi eviterà le file. Il prezzo parte dai 15 euro, si può acquistare sia online che all’entrata.

Quando andare a Legoland Germania

Come vi ho già accennato la nostra idea iniziale era di andare a Legoland in primavera, ad Aprile. Non è un buon periodo, perchè mentre qui in Italia comincia la bella stagione, in Baviera Aprile è un mese ancora molto freddo.
In estate Legoland è sicuramente troppo affollata (almeno quando ci siamo stati noi, i primi giorni di Agosto) ma andandoci in questa stagione i vostri bimbi potranno godersi i giochi d’acqua e sicuramente non rischierete di trovare troppo freddo (le temperature erano sui 30 gradi!).

legoland germania

Giochi d’acqua a Legoland Germania

legoland germania

Harbour Cruise – barchette lego

Legoland: ne vale la pena?

Legoland è un bel parco divertimenti, ma sicuramente non il più bello. Mi spiego: se i vostri figli amano alla follia i lego (come il mio) adoreranno Legoland e tutte le costruzioni che si trovano all’interno del parco (i personaggi di Star Wars grandezza naturale costruiti con i mattoncini sono spettacolari). Se il loro interesse verso i lego non è così forte ma avete comunque voglia di portarli in un parco divertimento il mio consiglio è di sceglierne un altro.

legoland germania

Scuola guida a Legoland Germania

Come succede in molti parchi divertimento:

per i bambini al di sotto dei tre anni (e al di sotto di un metro di altezza) Legoland offre davvero poco.

Vi consiglio quindi di evitare di andare a Legoland se i vostri figli sono ancora molto piccoli, secondo la mia esperienza un po’ tutti i parchi divertimento sono ideali per bambini dai 5 anni in su.

legoland germania

Lego Yoda e Lady B

legoland germania

Lego Darth Vader e Mr D

Un servizio interessante di cui non ho usufruito ma che mi avrebbe fatto comodo se Bianca fosse stata più piccola è l’HiPP Baby Service Center, un’area dove è possibile acquistare omogenizzati, allattare in tranquillità e cambiare il pannolino ai vostri bimbi (anche se i fasciatoi sono presenti in tutti i bagni del parco).
All’ingresso del parco potrete invece affittare il passeggino per il tempo di permanenza all’interno del parco.

Tip: se andate in estate portatevi acqua in gran quantità. Una bottiglietta piccola all’interno del parco vi costerà 3,10 euro. Altrimenti potete usufruire di alcune fontanelle che si trovano all’esterno dei bagni pubblici.

 

Legoland Germania, dove dormire: Günzburg

Noi abbiamo scelto di non dormire all’interno di Legoland, sette/otto ore all’interno di un parco divertimenti ci sono sembrate sufficienti. Personalmente non amo gli ambienti troppo artificiali, quindi va bene portare i bambini nei parchi divertimento, ma dormirci mi sembra troppo… della serie veniamoci incontro.

Ci sarebbe piaciuto dormire a Monaco di Baviera, ma controllando bene le distanze su ViaMichelin.it (sito che utilizzo sempre per studiarmi i percorsi di un viaggio) abbiamo visto che sarebbe stato troppo stancante per tutti (calcolate un’ora e mezza di macchina da Monaco a Günzburg).

gunzburg legoland

Il centro di Gunzburg di sera

Günzburg è una tranquilla cittadina della Baviera, piccolina ma graziosa. Sebbene non offra molte attrattive ho trovato piacevole cenare nel centro del paese, dove ci sono diversi ristoranti che offrono una buona cucina a prezzi ragionevoli.

Abbiamo alloggiato all’Hotel Römer, uno dei pochi disponibili per le nostre date (i primi di Agosto). L’hotel è un tre stelle che mette a disposizione moltissime camere familiari. Noi avevamo una quadrupla molto confortevole e pulita. La colazione a buffet è varia ed abbondante, con pietanze dolci e salate.
L’hotel si trova su una strada un po’ trafficata ma con una piccola passeggiata (una decina di minuti) potrete raggiungere il tranquillo centro cittadino.
Potete prenotare l’Hotel Römer qui.





Dove mangiare a Günzburg

Siamo stati due notti a Günzburg.
La prima sera abbiamo cenato presso il ristorante Brauerei Gaststätte Zum Rad, locale che propone piatti tipicamente bavaresi: stinco di maiale, schnitzel, crauti, patate. Si può mangiare all’aperto o nella stube, all’interno. Il servizio è cortese e il cibo buono. Lo consiglio.
La seconda sera abbiamo optato per un ristorante italiano, così da far mangiare ai bimbi un piatto di pasta ed evitare le patatine fritte (che facilmente accompagnano i piatti dei bimbi in Baviera). Siamo stati da Guntia, gestito da una famiglia napoletana. Non abbiamo provato la pizza (anche se sbirciando ho visto che aveva un bell’aspetto), ma la pasta era davvero buona. Lo consiglio se non avete voglia di cibo bavarese. Il servizio è veloce e parlano tutti italiano.

 

Leggi anche Una giornata al Parco Divertimenti Rainbow Magicland di Valmontone (Roma)

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel blog

Come risparmiare quando si organizza un viaggio

Ami viaggiare? Seguimi!

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!