[Viaggiare con i bambini] 10 cose che non vi hanno mai detto

scritto da il 15 gennaio 2016


State per diventare genitori o lo siete appena diventati? Non leggete questo post! Capirete cosa vuol dire veramente viaggiare con i bambini. E vi passerà la voglia, o forse no?

viaggiare con bambini

Viaggiare con i bambini: Io e Mr D a Dublino

 

    1. Se prima di avere figli acquistare voli ad orari impensabili era la regola numero uno per risparmiare, con i bambini vi converrà scegliere bene l’ora in cui partire, eviterete pisolini saltati e conseguenti capricci.
    2. Oh quanta invidia vi faranno quei giovani genitori scandinavi con tre biondissimi pupi al seguito di 1,2 e 3 anni che girano il mondo con grande nonchalance! Per fortuna capirete presto che anche per loro è sfiancante, solo che non si lamentano (cosa tipica di noi italiani) e sono capaci di rimproverare i loro figli (che sembrano perfetti ma non lo sono) semplicemente modulando il timbro di voce, senza urlare o dare sonori sganassoni.
    3. Lo stress non sarà il viaggio in sé, ma i pranzi e le cene. Un paio di giorni al ristorante con i pupi vanno bene, ma se si tratta di una vacanza più lunga vi consiglio di alloggiare in un appartamento con cucina così da poter far mangiare ai piccoli quello che gli piace in un ambiente comodo. Eviterete giorni e giorni di digiuno se i vostri figli sono schizzinosi e monotoni nel mangiare.
      viaggiare con i bambini

      Viaggiare con i bambini: Area giochi a Barcellona

       

    4. Sceglierete la meta del vostro viaggio in base alla vicinanze con un parco divertimenti che sicuramente piacerà al pupo? Non ci rimanete male se non gli farà né caldo né freddo, magari è ancora troppo piccolo per apprezzare.
    5. Deciderete di trascorrere due settimane al mare perché si sa, il mare fa bene (e piace) ai bambini? Non stupitevi se il piccoletto piangerà da mattina a sera, a non tutti piace rotolarsi nella sabbia. (Qui potete leggere la mia prima esperienza al mare con Mr D).
      viaggiare con i bambini

      Al mare con i bambini

       

    6. Anche se non ne avete mai sofferto, vi verrà l’ansia pre-partenza: se il piccolo ha il raffreddore penserete che sarà meglio non partire; controllerete più volte in modo ossessivo compulsivo le date di scadenza delle carte d’identità di tutti; preparerete con cura maniacale una sacca dei medicinali perché… “e se gli viene la febbre alta? il mal d’orecchie? Il mal di qualsiasi cosa vi venga in mente?”.
    7. Infilerete in valigia di tutto, per poi rendervi conto che alcune cose sono assolutamente inutili. Così toglierete i maglioni pesanti, infilerete le t-shirt e rimetterete i maglioni, perché “e se le previsioni che ho visto e rivisto nelle ultime 48 ore fossero sbagliate? Il meteo sbaglia sempre, si sa!”
      viaggiare con i bambini

      Viaggiare con i bambini: Bianca in aeroporto a Nizza

       

    8. Avete il terrore che vostro figlio in aereo/treno/autobus possa piangere e urlare per chissà quale ragione? Il viaggio su un mezzo pubblico può filare liscio come l’olio oppure… no, fatevene una ragione. Difficile prevederlo, portatevi oggetti, libri, video per intrattenerlo, ma lo spirito dev’essere “andrà tutto benissimo”, altrimenti chi partirebbe più?
    9. Più volte durante il viaggio vi chiederete: “Ma chi me l’ha fatto fare? Forse era meglio rimanere a casa! “.
    10. A viaggio finito, sarete entusiasti del tempo trascorso con i vostri figli e tornerete a casa con una grande esperienza in più da raccontare.


      Leggi anche: “Come ho insegnato ai miei figli l’amore per i viaggi”

      Ti piace il blog? Mi trovi anche su
      Facebook
      Instagram
      Google+
      Twitter

      Salva

Valentina Besana

Ciociara non proprio DOC (mamma friulana e papà comasco) e romana d’adozione, ama i viaggi, il cibo e il web in ogni sua forma.
Ha fondato Be Road nel 2009 e da allora se ne prende cura ogni santo giorno.

Trending Topics

Cerca nel sito

Social Be Road

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Ho fondato Be Road nel Giugno del 2009 e da allora me ne prendo cura ogni santo giorno. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

@beroad.it su Instagram

I post più recenti

Be Road su Facebook