Amburgo: scopri dove mangiare e spendere poco

scritto da il 13 novembre 2013


Durante il nostro fine settimana ad Amburgo ci siamo imbattuti in dei posticini così gradevoli dove abbiamo mangiato così bene da meritare un po’ di pubblicità.
Andando in ordine, abbiamo trovato letteralmente per caso un bar che offriva una colazione imperiale. Si tratta del Café May, a due passi dalla Reeperbahn, in Hein Hoyer Straße 14, che offre un ricchissimo buffet tutti i giorni dalle 9 alle 14.



Il sabato e la domenica offrono il “gran buffet della colazione” che costa 7.40 euro a testa, mentre nei giorni feriali hanno il “piccolo buffet” al prezzo di 5.40, che è quello che abbiamo provato noi e che piccolo non era di certo: uova strapazzate con o senza bacon, pane assortito, croissant assortiti, Franzbrötchen (cioè il cornetto tradizionale di Amburgo al burro e cannella), formaggi spalmabili e non, prosciutto, salame, vere e proprie torte di pasticceria, yogurt, cereali, succo di frutta, marmellata, burro e Nutella. Le sole bevande calde si pagano extra. Non riesco a immaginare cosa possa essere il gran buffet del fine settimana!

amburgo dove mangiare

I canali di Amburgo

A pranzo invece ci è capitato di mangiare in una specie di bistrò che si chiama Gretchens Villa in Marktstraße 142. Abbiamo preso la zuppa al pomodoro a 4,50 euro che era molto buona, ma soprattutto quello che ci è piaciuto di più è stato il locale, molto accogliente e molto curato nei dettagli. É stato un po’ strano notare come il locale fosse praticamente tutto al femminile: tra personale e clienti ci saranno stati due uomini in tutto.

A cena abbiamo avuto occasione di provare più posti. Il primo giorno siamo stati in un posto che era una via di mezzo tra un chiosco ed un mini self service. Si chiama “hin & veg!” e si trova nel quartiere di Sternschanzen, in Schulterblatt 16. Il cibo era molto buono, tutto esclusivamente vegetariano, quindi una buona occasione per chi non mangia carne ma vuole assaggiare piatti tipici tedeschi tipo il Currywurst, che per la prima volta ho visto in versione vegetariana. L’ambiente era però a dir poco sciatto, e non tanto per la trascuratezza degli spazi quanto piuttosto per la svogliatezza della proprietaria, che era visibilmente annoiata e, diciamo, un tantino carente di entusiasmo. Birra solo in bottiglia.

Sempre nel quartiere di Sternschanzen c’è poi un ristorante bio che si chiama Schanzenstern. É il ristorante di un albergo, un posto molto semplice ma ben curato che propone cucina bio certificata: piatti piuttosto elaborati, molto saporiti e di buona qualità, prezzi molto contenuti. Fanno anche gli Spätzle, sempre in versione vegetariana, e anche la birra è disponibile in versione bio. Questo ristorante ci è rimasto nel cuore!

Di tutt’altro genere infine la birreria Hofbräu an der Alster sulla Esplanade 6, insomma l’HB bavarese. Va bene, mi rendo conto che non ha molto senso arrivare fino ad Amburgo per chiudersi in una birreria bavarese, ma se avete voglia di un po’ di confusione a tavola direi che l’HB si difende bene. E poi diciamoci la verità, i bavaresi in cucina ci sanno fare!


Ti piace il blog? Lo trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Trending Topics

Cerca nel sito

Social Be Road

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Chi sono

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

ADV

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

  • Non ci sono articoli

@beroad.it su Instagram

I post più recenti

Be Road su Facebook