10 curiosità su Tokyo e dintorni

scritto da il 25 gennaio 2010


Curosità su Tokyo e dintorni

Curosità su Tokyo e dintorni

 

1. Fumo e sigarette Le sigarette in Giappone sono molto economiche, ma per comprarle in uno dei distributori automatici disseminati per tutta Tokyo dovete avere una carta d’identità giapponese che attesti che abbiate più di 20 anni; in quasi tutti i locali pubblici è consentito fumare, ma è vietato accendersi una sigaretta per strada mentre camminate (ci sono aree apposite con posaceneri).

2. Alcol
La bevanda alcolica più bevuta dai Giapponesi non è il sakè, bensì la birra.

3. Prostituzione
La prostituzione in Giappone non è legale, ma nel quartiere Shinjuku di Tokyo c’è un’altissima concentrazione di girls bar, frequentatissimi il venerdì sera e il più delle volte vietati agli stranieri.


4. Sport

Uno degli sport più popolari del Giapone è il baseball.

5. Terme e Yakuza
I membri della Yakuza, la mafia giapponese, non sono graditi negli Onsen pubblci (tipiche terme naturali molto diffuse in Giappone). Per questo motivo è vietato l’ingresso a chi ha sul corpo uno o più tatuaggi, segno inconfondibile di chi fa parte della Yakuza.

6. Cinema
La zona a luci rosse Kabuki-cho nel quartiere Shinjuku ha ispirato il film Blade Runner di Ridley Scott; sempre a Shinjukou si trova il lussuoso hotel Park Hyatt, dove è stato ambientato il film “Lost in Translation” di Sofia Coppola.

7. Calendario
Per indicare giorni e mesi i giapponesi usano il calendario occidentale, ma per indicare l’anno è molto diffuso il sistema imperiale: si calcola l’anno dall’incoronazione dell’ultimo imperatore. Il 2009 corrisponde all’anno Heisei 21, dove Heisei è il nome dato all’attuale regno, e 21 è il numero degli anni da quando Akihito, l’attuale imperatore, è stato incoronato.


8. Bagni
I moderni bagni giapponesi si chiamano washlet (combinazione delle parole wash e toilet)  in quanto sono dotati di uno speciale pulsante che attiva un “comodo” bidè.  Il pulsante con raffigurata una nota musicale non serve per ascoltare della musica mentre si è impegnati a fare altro…. ma a riprodurre il suono dell’acqua che scorre per coprire rumori imbarazzanti!

9. Lingua inglese
L’inglese non è molto diffuso in Giappone ma se un turista chiede un’indicazione stradale i giapponesi si fanno in quattro per tentare di aiutarlo. Sono capaci di prendere carta e penna e disegnare all’istante una piccola mappa.


10. Piatti nelle vetrine dei ristoranti
Quasi  tutti i ristoranti di Tokyo hanno delle vetrine che espongono i modellini dei piatti che propongono.  Inizialmente fatti di cera, oggi sono più che altro di plastica e resine colorate. Kappabashi-dori nel quartiere Asakusa è diventata famosa perché è la via dove gli artigiani locali fabbricano e vendono il cibo di plastica.

Guarda le foto che ho scattato in Giappone

Ti piace il blog? Mi trovi anche su
Facebook
Instagram
Google+
Twitter

Salva

Salva

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni

Trending Topics

Cerca nel blog

Socializziamo?

Diventa fan di Be Road Segui Beroad su Twitter Iscriviti ai Feed di Be Road g+ beroad su instagram

Ciao! Sono Valentina

Valentina Besana

Travel Blogger dal 2009, nel mondo della scrittura online da molto prima. Adoro viaggiare con il mio compagno e i nostri due figli di 4 e 7 anni. Clicca sulla foto per saperne di più!

Lascia qui il tuo indirizzo e-mail, riceverai i post del blog direttamente sulla tua posta.

Unisciti a 2.379 altri iscritti!

ADV

Nuova Guida

Londra con bambini

Mete ed Eventi per Famiglie

Viaggiare con i bambini

I post più letti

  • Non ci sono articoli

Seguimi su Instagram!

I post più recenti

Seguimi su Facebook!